Cronaca

FOGGIA: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA ALBANESE PER DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI E RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE

Nella giornata di ieri, Agenti della  Polizia di Stato della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Foggia hanno tratto in arresto BROSHKA Emiljan classe 1997, Albanese.

Nel corso di un servizio di polizia giudiziaria, finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità delle scuole, gli Agenti in seguito ad attività di monitoraggio notavano un giovane in P.zza Puglia che  consegnava “qualcosa” ad un altro ragazzo lì presente e quest’ultimo subito dopo,   preparava uno spinello e se lo fumava.

Il giovane sospettato di aver ceduto la dose di sostanza stupefacente, veniva seguito a distanza, questi accortosi della presenza della Polizia tentava invano la fuga, infatti veniva fermato nella medesima piazza, mentre i presenti si dileguavano.

Nonostante i poliziotti in borghese si presentavano mostrando il tesserino di riconoscimento, il fermato metteva in atto una violenta aggressione nei confronti dei poliziotti.

Il fermato veniva accompagnato a bordo dell’auto di servizio,  nel frangente si infilava la mano dello slip e lanciava a terra un involucro nero. Il tentativo maldestro di liberarsi dello stupefacente non andava a buon fine, in quanto i poliziotti recuperavano l’involucro che conteneva otto dosi di marjuana del peso di 10 gr. circa.

Nelle tasche veniva altresì rinvenuto del denaro verosimilmente provento dell’attività di spaccio che veniva sequestrato insieme alla droga.

I poliziotti in seguito al fermo riportavano varie  contusioni in diverse parti del corpo.

Il BROSHKA dopo le formalità di rito veniva tradotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

30.10.18

Altri articoli

Back to top button