Comunicati

Forza Nuova: Le nostre infrastrutture come quelle del Terzo Mondo.

Non possiamo che rimanere sconcertati d’innanzi alla tragedia di oggi che ha visto lo scontro frontale tra due treni pendolari tra Andria e Corato, dove si contano 20 vittimi ad ora e più di 40 feriti.

Abbiamo anche visto la forte affluenza di persone per donare il sangue nei centri di raccolta dopo i vari appelli dell’Avis e ciò non ci ha stupito perché noi abbiamo fiducia in questo popolo e nel suo senso di solidarietà: perciò stesso, come già abbiamo fatto e sta già succedendo, invitiamo tutti i nostri Simpatizzanti e Militanti che non l’abbiano ancora fatto ad recarsi nei vari centri dove poter donare sangue presenti in tutti i presidii ospedalieri locali. Nessuno resta solo!

Le nostre infrastrutture in generale per i trasporti pubblici in Puglia ormai risultano scadenti, inadeguate e finanche pericolose. Nulla viene fatto da anni se non attività sporadiche, pubblicitarie e marginali. Il nostro sistema di infrastrutture vive di rendita da anni ed è ormai ridotto a quello di uno Paese del Terzo Mondo.

Vito Bruno Cantacessi ( Coordinatore Sud Italia Forza Nuova):” Spendiamo miliardi di euro per la Tav e il resto della Nazione è costretta a viaggiare in questo modo, ad essere esposta a questi pericoli!”

Molto probabilmente sul tratto e sui treni coinvolti non v’era nessun meccanismo di controllo marcia del treno che doveva intervenire la motrice per esempio se per errore passasse col rosso: come può essere possibile ciò su una tratta dove era presente un solo Binario?

Noi tutti i Militanti di Forza Nuova diamo le più sentite condoglianze alla famiglie delle vittime. Che la verità si fatta e se ci sono responsabili che siano puniti, che questa non sia l’ennesima strage italiana senza colpevoli!

Vito Bruno Cantacessi, Coordinatore Sud Italia Forza Nuova

Forza Nuova Puglia

Altri articoli

Back to top button