ComunicatiPrima pagina

“GLI HUMBLE MASTERPIECES DEL PROF. DINO BASILE”

A cura di Wally Stevens

Si è conclusa il 4 Gennaio scorso la Mostra d’arte contemporanea dal titolo “Stelle tra le stelle”, iniziata il 14 Dicembre 2019 presso la prestigiosa galleria  d’arte “Accorsi” nella sede di Venezia,alla quale ha partecipato il Prof. Dino Basile, esibendo alcune delle sue straordinarie creazioni. Classe 1968, nasce a San Nicandro Garganico, dove vive. Eclettico ed eccellente musicista, interpreta repertori che spaziano dalla musica classica, al jazz, allo swing .Collabora con formazioni affermate a livello nazionale come i “Buskaglia” e “ Ods Bing band”.

E’ docente specializzato in didattica della musica, musica jazz e musicoterapia presso il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia. Attualmente in servizio presso il Polo Tecnologico “Minuziano- Di Sangro-Alberti” di San Severo (Foggia) come docente responsabile del laboratorio di musicoterapia. Semplicità ed umiltà i tratti essenziali della sua pur complessa personalità.

La passione per il disegno, nata in giovane età e coltivata quotidianamente da oltre un decennio,lo vede protagonista di numerose mostre sul territorio, spesso accompagnate durante i vernissage dalla musica del suo pianoforte. Ha pubblicato negli anni  numerose cartoline dei suoi capolavori, celebrative delle festività tradizionali del Natale, della Pasqua ed in particolare del Carnevale, quest’ultima particolarmente “sentita” e celebrata dalla tradizione garganica e sannicandrese.

Da ottobre 2019 è entrato a far parte della scuderia della Accorsi Arte, galleria di fama internazionale, con sedi principali a Torino e Venezia, e sede secondaria a Dubai. La galleria cura la promozione dell’arte contemporanea, affermata ed emergente, in tutte le sue forme e manifestazioni, in Italia e all’estero, in partnership con altre prestigiose gallerie d’arte europee e statunitensi. I suoi curatori sono inoltre delegati alla selezione di artisti per la Biennale d’arte di Venezia, l’evento dedicato all’arte più famoso al mondo.

Il Prof. Dino Basile inizia la collaborazione con la Accorsi Arte con una mostra personale virtuale, durante il periodo dedicato alla Fiera di “Artissima”, presso la sede storica di Torino, dal 26 ottobre al 14 Novembre 2019. Il videoclip, realizzato da professionisti del settore, visionabile su you tube e sulla pagina Facebook della galleria, rappresenta alcune delle sue più belle creazioni dell’ultimo decennio ed ha come sottofondo le note raffinate del gruppo “Effez”,una delle formazioni con le quali l’artista ha suonato in passato. Insieme agli altri  artisti presenti  con collaborazioni permanenti o temporanee presso le sedi storiche di Torino e Venezia, del calibro di Fiume, Schifano, Massimo Romano, Colombotto Rosso,Paige Walker, Greetje Van Den Akker, Larissa Bolzonella,Kinga Lapot Dzierwa,Faè A. Djeraba, Maxo della Rocca, Leonardo d’Este, Georgeta Stefanescu, Norbert Zehm ,il Prof. Basile ha continuato ad esporre a Torino, sempre con una personale virtuale, nel periodo natalizio,per la mostra “Arte sotto l’albero”, riscuotendo enorme entusiasmo tra gli addetti ai lavori per l’originalità delle sue opere, e regalando emozioni uniche al pubblico  presente all’evento e agli “amanti dell’arte vera”. Daniela Accorsi, presidente dell’Associazione Accorsi Arte dice di lui:”e’ un disegnatore molto bravo, i suoi lavori sono davvero straordinari e per me è un enorme piacere promuovere artisti di questo calibro e collaborare con loro”. Dal 13 al 26 febbraio il Maestro continuerà ad esporre in occasione del famoso Carnevale nella sede di Venezia, nel corso della mostra dal titolo “Quando cadono le maschere”, con un’opera inedita che si affiancherà a quelle già presenti nel suo spazio espositivo.

Tra pop art e fumetto le originali creazioni vengono realizzate con una semplice penna a sfera su foglio A 4,poi colorate e stampate su sottili pannelli in forex pvc, partendo da una figura dal perimetro ben delineato, all’interno della quale la modulazione del segno grafico segue le visioni interiori dell’artista, i sogni, i ricordi, i desideri, sviluppandosi secondo canoni diacronici e policronici, alla ricerca instancabile di un ordine crono-spaziale, sospeso tra teknè e poietikè. Le immagini prendono vita e forma partendo da minuscoli, quasi impercettibili segni, cesellati con abile e maniacale precisione, e seguono percorsi evocanti sterminate e microscopiche galassie, all’interno delle quali si dipanano quasi come suoni appartenenti ad  universi ignoti, note di un ancestrale pentagramma. Oggetti cari all’artista appartenenti al vissuto quotidiano, volti famigliari, spazi architettonici, scorci di città reali ed immaginarie, si fondono con reminiscenze di visioni oniriche iperuraniche, esplodendo in magnifici colori o rivestendosi di semplicità monocromatica. Testimoni di invisibili dimensioni,intrappolate in frazioni di miliardesimi di centimetro,le immagini si liberano e si espandono seguendo le percezioni dell’osservatore. Questi originalissimi disegni liberano una magica energia, che consente ai segni di diventare  sogni e, a volte, vibrazioni quantiche, in un gioco di infinite interconnessioni tra mondo reale ed immaginario, tra realtà e fantasia.

Formuliamo al Prof. Dino Basile i migliori auguri da parte della redazione per i prossimi eventi di rilievo internazionale che lo vedranno protagonista. La prossima esposizione, prima tappa di un “tour” mondiale, è prevista a Vienna, città da sempre particolarmente sensibile all’arte contemporanea e ai nuovi talenti, presso la “Ausstellungsraum” gallery, durante le festività pasquali.

Altri articoli

Back to top button