ComunicatiPrima pagina

Grande successo per la maratona di scienze ODASC-OneDay Agorà Scienze Contest

È terminata al cospetto di 1500 persone, oltre la metà studenti, la maratona della scienza, unica nel suo genere a livello nazionale: ODASC-OneDay Agorà Scienze Contest, che si è tenuta a San Severo (FG) nello scorso fine settimana. Evento organizzato dall’associazione Agorà-Scienze Biomediche, in collaborazione con il Comune di San Severo e la Regione Puglia.

Agorà-Scienze Biomedicheè nota sul territorio per la sua lungimiranza legata alla ricerca di giovani ricercatori, grazie al metodo collaudato e ai corsi che, gratuitamente, tiene a San Severo e Foggia. Agorà nota sul web, per i video usati da studenti universitari e docenti, per le 16 milioni di visualizzazioni e i circa 80.000 utenti iscritti al suo canale. ODASC è stata una sfida per Agorà, pensata un po’ di mesi prima riflettendo su ciò che si potesse fare per far avvicinare i ragazzi alla scienza. La gara, quindi, rivolta ai licei scientifici, è iniziata sabato mattina (8 febbraio) ed è terminata dopo 24 ore ininterrotte, all’interno del palasport “Falcone e Borsellino” di San Severo. Tutto controllato, già dalle fasi iniziali, dal dott. Lorenzo Cassano,notaio in San Severo, la manifestazione ha visto la presenza di cinque giudici di fama internazionale (uno per ogni ambito: Fisica, Chimica, Informatica, Biologia, Astonomia) ed è stata presieduta dal noto immunologo, prof. Silvio Garattini, direttore e fondatore dell’istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri” di Milano. Ai vincitori, è andato un premio di 10.000 euro.

I numeri di ODASC-2020:

 40 licei scientifici intervenuti da tutta Italia; circa 160 gli studenti (4 studenti per ogni istituto); 5 gli ambiti in cui segnarsi e svolgere la traccia; visite guidate, per i docenti, circa 50, nei luoghi simbolo di San Severo; tutte le strutture ricettive prenotate; l’inizio del contest è stato preceduto dal video messaggio del Signor ministro della Pubblica Istruzione, Lucia Azzolina, recato dall’on. Carla Giuliano.

Gli studenti hanno dovuto “produrre una soluzione teorica” e una “presentazione video-grafica ed orale”, esaminate dai cinque illustri scienziati di fama internazionale:

per l’astronomia, la prof.ssa, Patrizia Caraveo; per la biologia, il dott. Francesco Colotta; per la  chimica, il prof. Vincenzo Barone; per la fisica, il prof. Valerio Rossi Albertini e per l’informatica, il prof. Domenico Laforenza. L’evento è stato diretto dalla giornalista scientifica e conduttrice televisiva della RAI, dott.ssa Paola Catapano che lavora al CERN. Per il territorio, presenti i licei scientifici di San Severo e Foggia. Ma sono arrivati da Pordenone, Ragusa, passando per Sassari e Roma.

 

 

Questi i finalisti:

per l’astronomia, il liceo scientifico “Galileo Galilei” di Catania; per la biologia il liceo scientifico “Liceo Mattioli” di Vasto (CH); per la chimica, il liceo scientifico “Cattaneo” di Monselice (PD); per la fisica il liceo scientifico “Trafelli” di Nettuno (RM); per l’informatica il liceo scientifico “Avogadro” di Vercelli. Tutti i partecipanti sono stati invitati al CERN di Ginevra e in altre realtà scientifiche. Hanno partecipato alla votazione anche 420 studenti presenti in tribuna.

Marianna Aiello, Francesco Conte, Simone Cutrone e Marika Stiro, del “Galileo Galilei” di Catania, si sono aggiudicati il primo premio di 10.000 euro.

 

 

Le dichiarazioni del presidente di Agorà-Scienze Biomediche, dottor Antonio Tucci:

“Una nota di nostalgia pervade già il ricordo dell’esperienza appena terminata. Lo sguardo dei ragazzi, l’entusiasmo, la compostezza unita alla trepidazione per l’esperienza, la loro gioia, il sorriso, la meraviglia, il divertimento e il compiacimento degli insegnati che li accompagnavano. Ho ringraziato pubblicamente le istituzioni e gli illustri scienziati che ci hanno onorato della loro partecipazione. Il ritorno di tutti è stato univoco: ‘Grazie per averci coinvolti in questa bell’esperienza; onorati di aver contribuito alla realizzazione di questo straordinario evento senza pari. Complimenti per i tuoi davvero fantastici ragazzi’. Mi ha spiazzato la solidarietà e la passione di tante persone, la parte migliore della nostra comunità, che rappresenta il valore più grande che questa terra possiede. Concludo facendo mie le parole del prof. Silvio Garattini: È stato molto emozionante vedere i ragazzi lavorare con tanta passione negli occhi’.Grazie a tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato con noi, ad iniziare dalla Regione Puglia, con l’assessore Raffaele Piemontese, il Comune di San Severo, con il sindaco, Francesco Miglio, e le ditte sponsor: Gioiael di Ianzano; Mazzeo Giocattoli; Biscotti ACAPT; Campobasso TravelWay; Di Rienzo autoscuola; Cooperativa sociale Agape; Italiana Ascensori; La Strada dei Sapori; Ciavarella pneumatici; Dell’Erba marmi”.

Relazioni esterne e comunicazione

dott. Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button