CronacaIn evidenza

Ho pensato anche di non farcela! La storia di Roberto e i ringraziamenti al MAR.

E’ la storia di Roberto Sciarra, 53 anni, noto mobiliere sanseverese.

Nella notte del 29 giugno avverte problemi di salute tanto da farsi accompagnare dalla moglie al pronto soccorso di San Severo (ospedale Masselli-Mascia).

Arrivati in ospedale inizia la trafila per il ricovero e la valutazione.

Come da protocollo viene effettuato il tampone, il primo di una lunga serie, tutti con esito negativo.

Giunto nel reparto specializzato delle malattie respiratorie (MAR) diretto dal prof. Paride Morlino, coadiuvato da personale medico di spessore soprattutto umano, la situazione si presenta sempre più grave tanto da definirlo “caso molto critico” .

La famiglia di Roberto precipita improvvisamente in un incubo che anche lui per primo stava vivendo .

Qui inizia il suo calvario.

“Una esperienza drammatica ed indimenticabile dichiara Roberto  perché non poter respirare, vi garantisco, è come assaporare la morte ad ogni respiro mancato con gli occhi aperti e disperati.” 

Prontamente i medici, tutti gli operatori socio sanitari e tutto il reparto MAR intervengono con umanità e professionalità al caso, si dispone subito la terapia con casco, c-pap e ossigenoterapia ad alti flussi (HFNC) per grave insufficienza respiratoria. “Sono stati giorni terribili…- continua Roberto – oramai superati grazie al dott. Paride Morlino al quale rivolgo immensa gratitudine sincera, plaude l’impegno e la dedizione dei sanitari del MAR. 

Io, Roberto, 53 anni…. Ce L ho fatta !!!!!!”

Altri articoli

Back to top button