ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

I MALVIVENTI LOCALI COSTRETTI A “LAVORARE” IN TRASFERTA

— LA REDAZIONE —

Come dimostrano alcuni articoli di cronaca nera che pubblichiamo in questo numero della nostra GAZZETTA, parecchi rapinatori, ladri ed estorsori sanseveresi sono stati ‘costretti’ dalla determinata azione di bonifica delle Forze dell’Ordine a cercare…pane e lavoro altrove. Risultano infatti tra gli arrestati di alcune scorribande criminali in Abruzzo e in Molise dove hanno trovato accoglienza da parte di gang stanziali o addirittura telecomandate da ‘galantuomini’ della stessa specie stranieri. Insomma se qui l’aria diventa per loro sempre più irrespirabile – e la speranza della nostra gente è che sia sempre maggiore la pressione delle Forze dell’Ordine appena saranno rinforzati a dovere gli organici di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza dei presidi sanseveresi – urge spostarsi in luoghi potenzialmente meno presidiati perché forse meno ‘a rischio’ sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico. Ma anche questi calcoli delinquenziali, stando ai risultati che ci pervengono in Redazione e che vengono pubblicati dagli organi d’informazione abruzzesi e molisani, risultano errati, se è vero, come è vero, che molti incappano nei (benèfici!) tentacoli della Giustizia. Ci inorgoglisce, invece, per versi diametralmente opposti, l’atto di eroismo di un poliziotto in servizio presso il Commissariato di Polizia di San Severo che a Trani, mentre si trovava in una parafarmacia con alcuni familiari, ha sventato una rapina con autentico sprezzo del pericolo. E sono proprio questi atti eroici, questi gesti di esemplare altruismo, che devono convincere tutti noi che SOLO INSIEME possiamo debellare quel <<cancro maligno>> rappresentato dalla criminalità organizzata e comune che da tempo immemore non consente a questa nostra terra di uscire dalla ‘rianimazione sociale’ affidata a qualche altro manipolo — tuttora insufficiente sia chiaro! – di servitori dello Stato che, per pochi soldi, difendono la nostra vita, i nostri patrimoni ed un futuro migliore per i nostri figli e nipoti. SOLO TUTTI INSIEME POSSIAMO ESTIRPARE LA MALAPIANTA! NON ESISTE ALTRA TERAPIA PER REALIZZARE IL MIRACOLO… DOBBIAMO ARRIVARE AL RISULTATO FINALE COLLETTIVAMENTE SOGNATO: FAR RIMANERE A VIVERE QUI I NOSTRI GIOVANIE I MIGLIORI CERVELLI E FAR EMIGRARE TUTTI I PEGGIORI ELEMENTI VERSO GLI…<<ALBERGHI DELLO STATO>>!

 

 

Altri articoli

Back to top button