ComunicatiPrima pagina

I mercati non sono pericolosi!

Questo per me e un messaggio sbagliato che i mercati possano essere luoghi pericolosi per la propagazione del coronavirus. Di conseguenza, la maggior parte dei sindaci ha vietato agli ambulanti di portare le bancarelle in piazza, bloccando di fatto il lavoro a questa gente. Ma non è affatto così: con le dovute cautele, il mercato può essere un luogo sicuro, ben più di altri. Anzi, può essere una tipologia di commercio strategica, perché offre la possibilità ai clienti di non spostarsi dal proprio quartiere o paese e alleggerisce le code che si formano quotidianamente davanti ai supermercati». Non solo: «I prezzi applicati dagli ambulanti sono mediamente più bassi e non è un fattore trascurabile in un momento in cui un po’ tutte le famiglie devono fare i conti con una drastica riduzione delle entrate. Senza contare i danni per l’economia di questo settore, ormai in crisi da più di un mese. Nella nostra citta’ più delle volte il mercato è l’unica fonte di approvvigionamento, i  cittadini sono stati sempre collaborativi e il commercio ambulante ha sempre funzionato senza problemi, sono solo sufficienti alcune precauzioni che il Comune deve garantire, al resto ci pensano gli ambulanti ne sono convinto adottando le misure che consentano di svolgere tutto con regolarità, il mercato se gestito secondo le disposizioni governative di sicurezza, aiuta a ridurre le possibilita’ di assembramento. La situazione sta diventando drammatica; occorre intervenire subito e trovare le soluzioni giuste.

Democrazia Cristiana

Responsabile Nazionale del Terzo Settore

Ruggiero Del Grosso

Altri articoli

Back to top button