Prima pagina

Il 5G cambierà il modo di concepire il gioco, ecco come .

Nonostante un 2020 orribile per l’intera filiera del gambling, che ha risentito dell’emergenza sanitaria, l’industria è pronta a ripartire. Il gioco terrestre è in crisi, con ricavi calati vertiginosamente, così come i posti di lavoro occupati. Tutto ciò malgrado gli operatori si siano battuti per riaprire in totale sicurezza e nel rispetto dei protocolli, già di per sé rigidi.

Non tutti i mali, però, vengono per nuocere: come specchio, il settore che include i migliori casinò online in Italia ha rappresentato la vera ancora di salvezza di tutta la filiera, nonché il vero punto di ripartenza.

Cosa cambia? La parola d’ordine, anzitutto. Da oggi è accessibilità: in un mondo che corre veloce, l’innovazione ha reso il tutto più smart, su ogni aspetto. Si pensi alle piattaforme nate appositamente per le riunioni a distanza, per lo smart-working, per la scuola. Bisogna stare al passo coi tempi e adeguarsi ai mutati scenari. In cui c’entra anche la filiera del gambling, che non fa eccezione.

A fronte dell’anno difficile appena vissuto, con chiusure e restrizioni, bisogna pur sempre guardare il bicchiere mezzo pieno. Ma accessibilità, nel mondo del gioco, in cosa si traduce?

Giocare ovunque, in tutti i momenti, da ogni luogo e su ogni dispositivo. I giovani giocano sul cellulare, come dicono i numeri, e spingono sulle ultime novità tecnologiche. Con la più importante pronta a rivoluzionare il concetto di gioco stesso: la rete 5G è destinata a cambiare il mondo dell’intrattenimento, andando ad aumentare la connettività per raggiungere ogni utente ad ogni latitudine.

Contenuti ad alta qualità e definizione, accessibili facilmente e in ogni momento, in ogni luogo: è proprio l’accessibilità il punto cardine su cui focalizzarsi.

Con il 5G, aumenterà il già proficuo mercato degli smartphone. Dai dati del rapporto sulle implicazioni dei servizi 5G per i media e il marketing condotto dal team di Insider Intelligence ed eMarketer, si prevede che negli USA solo quest’anno saranno 159,1 i milioni di giocatori mensili da smartphone, l’1,2% in più rispetto al 2020. La quota dei giocatori digitali statunitensi sarà dell’89,5%.

Il gioco, insomma, partirà dallo smartphone. E riguarderà tutti i videogiocatori, ed il gambling cambierà con loro grazie alle nuove tecnologie. Ne risentiranno sicuramente anche i casinò online che in Italia vanno per la maggiore.

La filiera dei casinò ha già in qualche modo cambiato la concezione del gioco, con una serie di tecniche di fidelizzazione. Ora, con la rete 5G, c’è da aspettarsi un miglioramento della velocità di gioco, bug ridotti all’osso, meno blocchi, più connettività e più accessibilità. Con le slot machine vanno verso il cambiamento tutti i principali canali di gioco legati ai casinò.

Un salto di qualità forse definitivo per le roulette, il blackjack, le poker room. Il gameplay va verso una nuova era. Il tutto grazie al 5G.

Non mancano le incertezze: quando arriverà il 5G in Italia, per esempio, è una domanda a cui oggi non è facile rispondere. Ma il bicchiere va visto sempre mezzo pieno: dopo un anno orribile, preceduto da stagioni non proprio felici per il gioco, si va verso un cambio radicale, forse rivoluzionario, per il prossimo decennio.

Altri articoli

Back to top button