ComunicatiPrima pagina

Il Comune di Torremaggiore raccoglie la sfida e aderisce a “EDUCARE IN COMUNE “

di Rosaria d'errico

Il Comune di Torremaggiore raccoglie la sfida e aderisce a

“EDUCARE IN COMUNE “, il progetto del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio. Stanziati 15 milioni di euro , tre le aree tematiche oggetto di finanziamento:
▪️famiglia come risorsa
▪️relazione e inclusione;
▪️cultura, arte e ambiente. Ciascuna proposta progettuale potrà beneficiare di un finanziamento minimo di € 50 mila o massimo di € 350 mila.

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE TAVOLO DI COPROGETTAZIONE per la partecipazione all’AVVISO “EDUCARE IN COMUNE” L’amministrazione Comunale intende partecipare all’Avviso del Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio “EDUCARE IN COMUNE”, che mette a bando 15 milioni di euro per promuovere l’attuazione di interventi progettuali, anche sperimentali, per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali, formative ed educative dei minori, promuovendo modelli e servizi di welfare di comunità, consolidando le esperienze già presenti nei nostri territori e sostenendo il lavoro dei Comuni italiani. L’avviso pubblico mira a contrastare la povertà educativa e l’esclusione sociale dei bambini e dei ragazzi, in un momento in cui l’emergenza sanitaria da COVID-19 ha acuito le disuguaglianze, le fragilità e i divari socioeconomici: un avviso pubblico per promuovere l’attuazione di interventi progettuali, anche sperimentali, per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali, formative ed educative dei minori, volti a potenziare le capacità d’intervento dei comuni in tali ambiti. L’avviso, rivolto ai comuni italiani, propone azioni di intervento per restituire importanza e protagonismo agli attori locali della “comunità educante”, per sperimentare, attuare e consolidare, sui territori, modelli e servizi di welfare di comunità nei quali le persone di minore età e le proprie famiglie diventino protagonisti sia come beneficiari degli interventi, sia come soggetti attivi d’intervento. Per “comunità educante” si intende la rete di solidarietà territoriale costituita da tutti coloro che partecipano con responsabilità, in maniera sinergica e con la stessa cultura pedagogica, alla crescita delle persone di minore età. I comuni, in qualità di unici beneficiari del finanziamento, potranno partecipare singolarmente o in forma associata, nelle modalità individuate dal decreto legislativo n. 267/2000, recante “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”, anche in collaborazione con enti pubblici e privati. Pertanto, il Comune di Torremaggiore ha avviato un percorso di coinvolgimento e valorizzazione di soggetti pubblici e privati ( come indicato nell’art 1 dell’AVVISO in parola) attraverso un AVVISO PUBBLICO per la raccolta di interesse a partecipare al tavolo di coprogettazione finalizzato alla elaborazione di proposte progettuali da candidare all’Avviso Educare in Comune. Tutti i soggetti interessati SERVIZI EDUCATIVI PER L’INFANZIA, SCUOLE DELL’INFANZIA PARITARIE, SCUOLE DELL’INFANZIA PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO, ENTI ECCLESIASTICI E DI CULTO DOTATI DI PERSONALITA’ GIURIDICA, ENTI DI TERZO SETTORE- IMPRESE SOCIALI , possono presentare domanda entro il 28 GENNAIO 2021 ore 12. Per tutte le informazioni: www. comune.torremaggiore.fg.it – 0882391114

Altri articoli

Back to top button