Prima pagina

Il dannato incrocio e le promesse non mantenute. Stop ai proclami!! Servono i fatti.

L’ex Consigliera provinciale Fernanda Vocino al Presidente Gatta.

Risale a gennaio 2022 una delle ultime interlocuzioni tra l’Assessore del Comune di San Paolo di Civitate ,Fernanda Vocino-allora Consigliera Provinciale – e gli uffici della Provincia di Foggia, in merito a precisi interventi ,non solo di messa in sicurezza ma,più nello specifico, di realizzazione di una rotatoria o di istallazione di lanterne semaforiche, all’altezza di un famigerato incrocio,ormai definito “della morte”, che interessa la strada provinciale San Paolo – San Severo. A seguito di innumerevoli richieste e sollecitazioni e di precisi impegni assunti, scadenzati da una programmazione di interventi di manutenzione da tenersi con urgenza ma, della quale non fu realizzato neppure l’un per cento , la consigliera Vocino si rivolge alla Provincia chiedendo se non fosse stato ,per caso necessario, presentarsi, con una cospicua delegazione dei territori interessati, sotto Palazzo Dogana, per risvegliare e scuotere le coscienze sopite dell’Ente Provincia, in merito alla annosa questione. Tale ulteriore sollecitazione, interpretata al contrario come minaccia, ha fatto sì che gli uffici preposti assumessero l’impegno di avviare gli studi di progettazione della rotatoria o soluzione alternativa comunque efficace. Ad oggi, come è evidente, nulla è cambiato. Nel frattempo si continua a morire: ultimo e tragico incidente è quello del 13 maggio scorso .Le famiglie piangono i propri figli e i loro congiunti; corpi senza vita riversi sull’asfalto, vittime di un sistema farraginoso , lento e bendato che contribuisce ad alimentare la convinzione che , il nostro, sia un territorio dimenticato . Qual è il sentimento che proviamo rispetto alla tragicità di questi eventi!!! Personalmente , angoscia , dolore e vergogna; vergogna per essermi fatta portavoce col mio territorio delle promesse aleatoriamente assunte dalla Provincia; vergogna, per aver aver parlato alla comunità prestando la mia voce ad elencare impegni precisi concordati con l’Ente. La politica richiede impegno, sacrificio e passione e se a tutto ciò non seguono risultati tangibili, la stessa ne risulta mortificata. I cittadini, i comitati e le amministrazioni locali sono stanchi di mendicare e di essere presi in giro con inutili proclami, perchè di questo si tratta: che seguito c’è stato alle promesse fatte circa i lavori di manutenzione lungo le strade provinciali che collegano San Paolo a San Severo e Torremaggiore? E l’asfalto da ripristinare? La pulizia delle cunette per consentire lo scolo dell’acqua piovana? A noi, tutt’oggi, restano le buche profonde, il manto stradale dissestato, le strade allagate in caso di pioggia e il contentino di una pallida ,se non invisibile segnaletica orizzontale quale unico risultato ottenuto dopo aver mendicato per mesi.
Presidente Gatta, i canali social , con cadenza quasi quotidiana, pubblicizzano contenuti molto positivi ed interessanti sulla sua attività politica ed amministrativa esaltando tutta una serie di impegni assunti e mantenuti con cittadini ed amministratori di diversi comuni dei Monti Dauni, in buona parte; alcuni altri evidenziano interventi di rifacimento delle strade che collegano comuni del Gargano, abbandonate da decenni. Mi chiedo se ,anche la nostra piccola fetta di territorio provinciale , meriti di essere annoverata nella sua lista di impegni “assunti e realizzati” poiché siamo figli della stessa terra.

Altri articoli

Back to top button