ComunicatiPrima pagina

IL “FRACCACRETA” DI SAN SEVERO- SEZIONE CARCERARIA AL CONCORSO NAZIONALE “LETTERE D’AMORE DAL CARCERE 2020”.

LA D.S. COLANGELO, “LA CULTURA ALLA RISCOPERTA DELL’INTERIORITA’ ”

Feeling-long learning ovvero apprendimento permanente per l’istruzione e la formazione continua della persona, anche attraverso modalità alternative idonee a creare e potenziare la consapevolezza di essere un individuo pensante e senziente, facente parte di una comunità, dunque alla ricerca delle proprie emozioni positive.

E’ su queste basi che l’I.T.E.S. “Fraccacreta”, rappresentato dal Dirigente scolastico prof.ssa Maria Soccorsa Colangelo, ha deciso, unitamente ai docenti della sezione carceraria ed al personale educativo della Casa Circondariale, di aderire al Concorso Nazionale “Lettere d’amore dal carcere – edizione 2020”.

L’evento, promosso dalla Casa Circondariale di Lanciano (CH), ha come obiettivo quello di estrinsecare i propri sentimenti d’amore verso una persona reale o immaginaria, un animale, un oggetto, un luogo, un paesaggio.

La giuria del Concorso, come nelle precedenti edizioni, sarà composta da docenti esperti nel campo e da studenti universitari: i vincitori, qualora possibile, saranno invitati a partecipare alla cerimonia di premiazione che si terrà nella cittadina abruzzese entro il mese di dicembre 2020.

In tempo di pandemia, come quello del Covid-19 che ufficialmente da febbraio 2020 ha messo in serio affanno i sistemi sanitari e le economie del Pianeta, la condizione all’interno degli Istituti di pena– ha dichiarato la Dirigente Colangelo- appare molto più dura rispetto ad altre epoche”.

La popolazione carceraria vive, infatti, una situazione molto precaria in questi mesi: le attività scolastiche sono state sospese e la didattica a distanza, in assenza di strumenti telematici, non può svolgersi tramite internet. I docenti della sezione carceraria, comunque, hanno continuato con il solito entusiasmo a preparare, giorno per giorno, le loro lezioni su supporto cartaceo, poi fascicolato e portato all’interno della Casa circondariale.

 “Ancora una volta– ha concluso la prof.ssa Colangelo- l’I.T.E.S. “A.Fraccacreta” e la Direzione della Casa Circondariale di San Severo si dimostrano attenti e vicini alle esigenze formative, culturali e di riscatto sociale della popolazione carceraria: siamo consapevoli di compiere, con umiltà, una missione ancor più significativa, considerata l’estrema problematicità di questi tempi”.

Altri articoli

Back to top button