Prima pagina

Il logo “Fatti a manetta” del giovane graphic designer sanseverese Domenico Miglio sui prodotti delle carceri campane.

Il nuovo logo sarà apposto sui prodotti realizzati dai detenuti delle carceri campane, un importante risultato per Domenico Miglio, 29 anni, graphic designer, che ha aderito ad un’iniziativa lanciata a giugno dal Provveditorato regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Campania e che ieri stato premiato durante una cerimonia nella sede dello stesso Provveditorato a Napoli, in via Nuova Poggioreale.

“Sono onoratissimo di ricevere questo riconoscimento – aggiunge Domenico – e sono lieto di portare avanti il nome di San Severo per un buon proposito, tra le tante notizie negative a cui siamo abituati da tempo. Questo risultato non fa altro che rafforzare il mio proposito di andare avanti e occuparmi di grafica e comunicazione pubblicitaria, magari costruendo qualcosa proprio qui, nel nostro territorio.

Mi ha toccato in maniera particolare poi l’essere venuto a contatto con chi nelle carceri ci lavora quotidianamente e si occupa di rieducazione, in un contesto che condivide con il nostro molti aspetti critici. Ho visto da vicino l’impegno e la passione di chi si dà da fare quotidianamente per una società più giusta. Lo terrò presente per il futuro.”

D’ora in poi oggetti di artigianato, prodotti agroalimentari, tessuti e manufatti realizzati in carcere dai detenuti che seguono un percorso di risocializzazione, porteranno questo logo particolare e potranno essere venduti anche nelle catene locali della grande distribuzione organizzata, testimonianza viva di come il lavoro agisca come strumento di riscatto anche nelle situazioni più critiche.

 

Altri articoli

Back to top button