ComunicatiPrima pagina

“IL PELLEROSSA NEL PRESEPE: c’è spazio per tutti”… inclusività e accoglienza all’Istituto Comprensivo “Zannotti-Fraccacreta”

Nell’ambito del Progetto Continuità del nostro Istituto Comprensivo “Zannotti-Fraccacreta” i bambini del primo ordine scolastico (la scuola dell’infanzia di Via D’Annunzio e di Via Mazzini), insieme a dei tutor d’eccezione, gli alunni diversamente abili della nostra scuola primaria e secondaria di primo grado, hanno realizzato un presepe popolare, ispirandosi al racconto “Allarme nel presepio” di Gianni Rodari, maestro della fantasia del quale ricorre nel 2020 il Centenario della nascita.

Il progetto, intitolato “Il Pellerossa nel presepe: c’è spazio per tutti”, è nato con l’intento di infondere il messaggio dell’inclusività e dell’accoglienza!
Ciascun bambino dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia ha inserito nell’opera presepiale una casetta per donare simbolicamente a Gesù Bambino il calore e la protezione del focolare domestico, spalancando il proprio cuore, acceso d’amore, alla venuta del Creatore, un bimbo… proprio come lui!
Il lavoro ultimato sarà esposto presso la XXIV Rassegna di presepi, in Corso Giuseppe di Vittorio n.156 (ex Caserma VVFF), dal 7 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020 (tutti i giorni dalle 17,30 alle 20,30).
Ringrazio tutte le docenti coinvolte (per l’infanzia: Annalisa Armellotti, Tiziana Belmonte, Cinzia Isola Troiano, Anna Manna, Santa Marinelli, Romina Palmieri, Teresa Ravallese, Lucia Testa, Daniela Verrone; per la primaria: Margherita Iadevaio; per la secondaria: Patrizia Cardo, Stefania Cirillo, Giovanna De Stefano, Paola Lembo), le educatrici professionali (Serena D’Onofrio e Caterina Peluso Cassese), i membri dell’Associazione Italiana Amici del Presepio di San Severo (Angela Tosques, Santa Ventura, Sara Grassano, Grazia Romano, Tamara Valentini) e la sua Presidente, Filomena Anna Gassi, che hanno guidato i nostri piccoli alunni nella realizzazione dell’opera presepiale.
Le confezioni dei farmaci usati, ricoperte di stucco, hanno indossato i loro tetti di tegole fatte di cartone ondulato e das; il polistirolo ha assunto la forma di paesaggio, accogliendo in seno degli alberelli a forma di gelato stecco e incastonando nei propri anfratti tutti i personaggi della storia di Rodari.
Questi ultimi prenderanno vita, grazie agli alunni delle classi quinte della nostra scuola primaria, che si cimenteranno nella messa in scena del racconto rodariano, esibendosi, di fronte a tutti gli artisti del presepe, giovedì 12 dicembre alle ore 10.15, presso l’Auditorium di Via Giusti.
Ringrazio, per il lavoro drammaturgico, tutta l’interclasse di quinta (Eloise Boncristiano, Michelina Buono, Grazia Cavallo, Alessandra Damone, Rita Cristino, Gisella Della Valle, Margherita Iadevaio, Concettina Pascale, Anna Terracone) e la docente del potenziamento musicale (Cinzia Coco).
Doverosa è la riconoscenza nei confronti del nostro Dirigente scolastico, la Dott.ssa. Carmela Vendola, che ha sostenuto sin dal primo momento il nostro progetto. Si ringraziano di cuore, infine, i genitori degli alunni per la puntuale e sincera collaborazione, nella certezza che la sinergia scuola-famiglia costituisca il nostro punto di forza nel realizzare il progetto di vita dei nostri bambini!
Possiamo imparare dai nostri figli più di quanto essi imparino da noi! Attraverso di noi loro conoscono un mondo ormai passato; noi in loro ne scopriamo uno nuovo che sta nascendo.
Citando la scrittrice e psicologa Marcella Danon “la storia della nascita di Gesù, con le sue immagini, i suoi simboli e i suoi eventi, diventa così il glifo, il prototipo universale, di ciò che, al momento giusto, deve succedere a ciascuno di noi: la nascita della luce nella nostra personalità”.
Buona nascita a tutti!

Ins. Rachele Pisone
Coordinatrice Progetto Continuità
I. C. “Zannotti-Fraccacreta”
San Severo

Altri articoli

Back to top button