ComunicatiIn evidenza

Il “Servizio Elisoccorso” dell’ASL FG consente un trapianto a Bologna. Parla la famiglia del dr. Bramante Leonardo.

“A nome della famiglia Bramante, portare a conoscenza dei mezzi di informazione un caso di buona sanità.

Lo scorso 26 maggio, il “Centro Trapianti” dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna alle ore 15:50, a mezzo telefonico, convocava mio padre dr. Bramante Leonardo presso il suddetto Centro per essere sottoposto a trapianto di fegato per cui era già in lista di attesa.

L’operatore invitava a raggiungere l’Ospedale tassativamente entro le ore 20:00.

Contattato il “Servizio Elisoccorso” dell’ASL FG, mio padre giungeva alle ore 19:30 a Bologna per essere sottoposto a intervento chirurgico per il trapianto di fegato.

Pertanto è pensiero della mia famiglia rivolgere un doveroso ringraziamento alla centrale operativa del 118 diretta magistralmente dal dr. Stefano Colelli e dal Coordinatore territoriale dr. Carlo Palumbo, nonché gli operatori della postazione del “118” di Lesina.

A tutti va il nostro grato pensiero per quanto fatto nei confronti del mio caro papà. La nostra gratitudine, va anche al “Centro Trasfusionale” dell’Ospedale “Teresa Masselli Mascia” di San Severo, nelle persone del dr. Donato Carafa e la dr.ssa Filomena Anna Maria Cuozzo per il loro efficiente operato.

Altresì è doveroso ringraziare Micaela, Titti, Marco, Michele e i colleghi Medici di Lesina, che in attesa del trapianto si sono esemplarmente prodigati nell’assistenza quotidiana a mio padre.

La speranza della mia famiglia, è che dopo questo periodo di sofferenza, mio padre possa tornare a svolgere la professione di Medico così come ha fatto per numerosi anni.”

Per la famiglia Bramante Leonardo.

Il figlio Vittorio.

 

Altri articoli

Back to top button