CulturaPrima pagina

“IL VENTO DELL’AMORE” poesia dell’artista sanseverese Fedora Spinelli

di MARIO BOCOLA

Questa poesia dell’artista e poetessa Fedora Spinelli rispecchia chiaramente il momento buio e doloroso che tutta l’umanità sta attraversando. Nei versi accanto al grido disperato per la contingenza si avverte la speranza di poter presto rivedere la luce, la Luce che genera gioia e da’ senso alla nostra esistenza. Tuttavia Dio, anche nell’ora più triste, non abbandona mai l’uomo, non lo lascia solo, ma lo sorregge e lo sostiene con la forza portentosa del suo amore. Quando tutto sembra vanificarsi e il vuoto circonda la nostra anima alimentando scoramento, tristezza c’è sempre in fondo al tunnel la speranza di una rinascita, la luce che riprende a brillare e indica all’uomo la strada da percorrere anche in un mondo fatto di angoscia, di dolore e di sofferenza. Amor omnia vincit!

Dio, lo so

che non m’abbandoni

in questa solitudine

amara e claustrofobica.

Ti sento vicino.

Con dolcezza soffi

il vento dell’amore.

Mi sussurri parole

che a “lettere di fuoco”

incidi sul mio cuore.

Stammi accanto

nell’ora che s’abbuia

quando la croce

dall’alto gocciola… gocciola…

Quante lettere

ti ho inviato

nel cammino difficile:

una per ogni crocevia.

(Ora non va più di moda

scrivere epistole!)

Nella kermesse

di una solitudine

che non ha voce

tutto stride

tutto si ramifica

anche le certezze.

Il cielo non è azzurro

ma di un turchino

che tende al violaceo.

Il tempo si fa memoria.

                                                                                     Fedora Spinelli

 

Altri articoli

Back to top button