ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

IL VIGLIACCO MALCOSTUME DELLE LETTERE ANONIME

Continuano a pervenirci in Redazione LETTERE ANONIME, che rimangono tali anche se provengono — senza un nome, un cognome, un numero di telefono, un indirizzo e/o un numero civico — da un indirizzo di posta elettronica. Un account tecnicamente si può creare ora e far sparire dopo un minuto, senza lasciare traccia, scovabile solo da accorte ricerche delle autorità nazionali che sovrintendono al mondo (troppo spesso anonimo e vigliacco!) della rete. E allora LA GAZZETTA DI SAN SEVERO vuole chiarire ancora una volta di non essere disposta a fare da cassa di risonanza a RAPPRESAGLIE, AGGUATI e TRAPPOLE di gente di ogni “discutibile risma” che vuole servirsi delle NOSTRE testate giornalistiche ed informatiche per togliersi pietre dalle scarpe con nemici e ‘acerrimi amici’. Chi vuole fare ANONIMAMENTE e VIGLIACCAMENTE cose del genere deve rivolgersi altrove o comperarsi bombolette spray e scrivere sui muri o farsi stampare manifesti a pagamento, rispondendo poi alla Giustizia di ciò che scrive. Poche ore fa un anonimo ci chiedeva se, a proposito di certe cose comunali, meritasse UNA PERNACCHIA l’autorità o la dirigenza. Noi rispondiamo che l’ANONIMO nel nostro giornalismo serio NON HA IL DIRITTO DI PARLARE e, dunque,rispondiamo che in questi casi LA PERNACCHIA NON LA MERITA NE’ L’AUTORITÀ E NÈ LA DIRIGENZA…MA SOLO GLI ANONIMI VIGLIACCHI, i cui scritti noi continueremo sempre a cestinare. Questo è il nostro costume professionale, quello di un giornalismo che non concede diritto di cittadinanza a chi vuole insolentire il prossimo nascondendosi dietro un comodo ma VIGLIACCO ANONIMATO. Noi quando scriviamo e attacchiamo anche l’autorità per le cose che non vanno, siamo abituati a mettere sotto gli articoli LA NOSTRA FIRMA, CIOÈ NOME E COGNOME. Morale della favola: è inutile continuare a mandarcele, perchè noi continueremo sempre a CESTINARE LE LETTERE ANONIME…CHIARO???

                                                                 L’EDITORE, LA DIREZIONE E LA REDAZIONE

                                                                           DE “LA GAZZETTA DI SAN SEVERO”

Altri articoli

Back to top button