ComunicatiPrima pagina

IN COMUNE LA VERA NOVITA’ E’ L’OPPOSIZIONE RICOMPATTATA

L'EDITORIALE DI DESIO CRISTALLI

Qualche mese fa, alla luce dei comunicati in ordine sparso, avevamo sottolineato il gelo che caratterizzava i rapporti all’interno dell’opposizione consiliare a Palazzo Celestini. Era un dato che non sfuggiva neppure ad un’analisi superficiale della situazione. Oggi prendiamo atto di un ricompattamento. Lo dicono i comunicati di queste ultime settimane firmati dai sette Consiglieri di opposizione: MARIA ANNA BOCOLA, ROSA CAPOSIENA, LIDYA COLANGELO, GIANFRANCO DI SABATO, ROSARIO DI SCIOSCIO, GIUSEPPE MANZARO e MATTEO PRIORE. Questa è la vera novità di quest’ultimo periodo a Palazzo. Di questo dovrebbe essere democraticamente e amministrativamente contento persino il Sindaco MIGLIO, perché un’opposizione più propositiva è uno stimolo in più a fare sempre meglio per la sua squadra di governo. Certo questo ricompattamento è meno gradito dalla maggioranza sotto il profilo politico, perché se fino ad oggi certe proteste e polemiche erano sostenute da partiti in ordine sparso oggi l’opposizione opera in modo solidale fissando le battaglie da condurre in Comune ed il modo di condurle in difesa di diritti della comunità sanseverese non esemplari. Non dimentichiamo che il gioco politico-amministrativo di maggioranza e opposizione è il sale della democrazia a tutti i livelli nazionali. Ora però l’opposizione ricompattata deve dare prove di efficienza, che è una cosa più impegnativa rispetto al ricompattamento. Infatti la linea operativa unitaria di partiti e movimenti diversi deve dimostrare che l’opinione pubblica ha trovato un difensore più forte e più illuminato sulle battaglie da condurre per il costante sviluppo e progresso della Città. Ovviamente l’aumento delle teste nella ‘squadra opposizione’ porterà ad opinioni spesso diverse sulle scelte amministrative da fare e questo, storicamente, è sempre cosa più difficile. Ora, in pratica, bisogna aspettare l’opposizione al varco nell’azione di tutti i giorni per verificare se si sia trattato di un patto di convinta solidarietà o solo di un patto di momentanea alleanza. La parola ai fatti!

Altri articoli

Back to top button