Cronaca

In manette i due rapinatori di San Severo

In manette sono finiti il 20enne Salvatore La Penna e il 23enne Giuseppe Pensa, entrambi nati e residenti a San Severo. A loro carico un mandato di cattura per custodia cautelare in carcere.
Lo scorso 18 febbraio assaltarono una gioielleria a Vasto in via Giulio Cesare, utilizzando per la fuga una Fiat Sedici blu che era stata rubata due mesi prima a Campomarino. Nei giorni scorsi, verso le ore 11 circa, la Sala Operativa di questo Commissariato riceveva una richiesta d’intervento presso un’oreficeria di Vasto, ubicata in via Giulio Cesare, per patita rapina.
I due giovani con forte accento pugliese, di cui uno con occhiali da vista neri e armato di pistola, l’altro con un passamontagna calato sul capo, si erano introdotti all’interno della gioielleria e, non riuscendo ad aprire la cassaforte, avevano infranto una vetrina e si erano impossessati di diversa merce in oro
Da una delle perquisizioni effettuate in un’abitazione nella disponibilità di uno dei due, si rinvenivano alcuni capi di abbigliamento che coincidevano perfettamente con quelli indossati dai rapinatori, ben visibili nelle immagini della videosorveglianza della gioielleria. Sono state anche recuperate due pistole, perfettamente riprodotte, prive di tappo rosso. La merce, opportunamente sequestrata, sarà custodita negli uffici del Commissariato di Vasto a disposizione della Procura abruzzese. I due rapinatori sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Foggia, a disposizione della magistratura competente.
Dovranno rispondere, in concorso, di rapina aggravata per l’aver commesso il fatto in più persone riunite e facendo l’uso di un’arma e di ricettazione aggravata per l’utilizzo dell’auto rubata in Molise.

ssnseveroyoulive

Altri articoli

Back to top button