ComunicatiPrima pagina

IPPICA, GATTA (FI): “NO A TRASFERIMENTO ISTITUTO IPPICO DI FOGGIA”

“L’Istituto di Incremento Ippico (IRIIP) di Foggia affonda le radici nel 1861, allorchè il Governo borbonico istituì i “Depositi Cavalli Stalloni”. Una realtà storica ed importante per la Capitanata, una delle sole 5 presenti in tutto il Paese, che rischia di chiudere i battenti per un possibile trasferimento a Martina Franca. Una questione su cui ho ritenuto di interrogare la Giunta regionale, a cui spetta l’ultima parola. Stando a quanto si apprende dalla stampa, l’associazione Allevatori di Martina Franca avrebbe fatto richiesta alla Regione Puglia di entrare in possesso del patrimonio di stalloni da trasferire nella Provincia di Taranto presso un’azienda di propri soci, tramite stipula di convenzione, mirando a realizzare, di fatto, un duplicato dell’attuale istituto storico di Foggia. Ora, nonostante la mancanza di interesse da parte di alcune istituzioni per il deposito foggiano, esso ospita attualmente ben 80 cavalli stalloni ed asini. Peraltro, l’istituto ippico è stato oggetto di ristrutturazione, con uno spazio espositivo di ben 450 metri quadri, realizzato per ospitare il museo delle carrozze donate da Michele Pedone e risalenti al XIX secolo. L’incuria in cui versa ha anche avuto riverberi sotto il profilo occupazionale: da circa 20 impiegati storici, ne restano attualmente in servizio solo 2, coadiuvati in parte da una cooperativa. Privare il territorio dell’istituto, creandone un altro identico in provincia di Taranto, non solo non ha senso, ma rappresenterebbe solo l’ultimo schiaffo, in ordine di tempo, che la Regione dà a Foggia. Perciò, mi auguro che con la mia interrogazione la Giunta pugliese sia sollecitata a rivedere l’eventuale decisione assunta e a compiere una doverosa riflessione sulle scelte da farsi per non penalizzare ulteriormente la terra di Capitanata ”.

Nota del consigliere regionale di Forza Italia, Giandiego Gatta.

Altri articoli

Back to top button