ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

ISTITUZIONI E FORZE DELL’ORDINE SINTONIZZATE PER SCONFIGGERE AD OGNI COSTO LA CRIMINALITÀ IN CAPITANATA

di  DESIO CRISTALLI

Il nostro EDITORIALE di ieri di commento all’omicidio RUSSI è stato inviato all’attenzione delle Istituzioni di casa nostra per chiedere di non abbassare mai la guardia di fronte all’arroganza della criminalità locale, invito esteso naturalmente alla nostra intera opinione pubblica. Il Sindaco FRANCESCO MIGLIO ha inteso girarlo al Questore di Foggia MARIO DELLA CIOPPA per documentare che “la comunità sanseverese è molto scossa”. La risposta al primo cittadino di San Severo è stata immediata e rassicurante: “Abbiate fiducia – ha affermato il Questore – nell’azione decisa delle Forze dell’Ordine. Si vedranno presto ulteriori risultati in Capitanata con la massima attenzione su San Severo come ormai avviene ininterrottamente da un anno con risultati positivi percepibili dalla Cittadinanza. Lo Stato è presente e determinato a dare risposte sempre più forti alla criminalità di tutta la provincia di Foggia”. Una risposta chiara e che raccoglie efficacemente l’ennesimo grido di sofferenza sociale seguito all’omicidio RUSSI, avvenuto dopo un lungo periodo locale di ‘tregua’ e di civile convivenza. Dal canto suo il Sindaco MIGLIO, da noi interpellato su eventuali iniziative dell’Amministrazione Comunale, ci ha anticipato che ha chiesto al Prefetto di Foggia MASSIMO MARIANI la convocazione del Comitato per l’Odine e la Sicurezza Pubblica (COSP) di Capitanata. Ne prendiamo atto, plaudiamo ed assicuriamo a tutte le Istituzioni e le Forze dell’Ordine cittadine e provinciali che, come sempre, seguiremo ed affiancheremo la loro azione socialmente benefica con la massima attenzione, al fine di tenere sempre dettagliatamente informata la Comunità Sanseverese e le popolazioni circonvicine che geograficamente fanno capo alla nostra Città come primo e naturale punto di riferimento. Per quanto ci è possibile saremo sempre sprone positivo perchè si dedichi tutta l’attenzione possibile al problema primario dell’ordine e della sicurezza in un territorio che, da tempo immemore, è in materia A RISCHIO per la presenza di una ingombrante ed arrogante sacca, limitata ma pericolosa, di criminalità dedita allo spaccio di droga, alle estorsioni, ai furti d’auto e, ciliegina sull’amara torta, ad una inquinante prostituzione d’importazione. A tal fine ribadiamo una continua azione di fiancheggiamento giornalistico all’opera già più incisiva dei Comandi provinciali delle Forze dell’Ordine e in modo particolare dei presìdi di stanza a San Severo egregiamente diretti e cioè il Reparto Prevenzione Crimine guidato dal Vice Questore DANIELA DI FONZO, il Commissariato di Polizia diretto dal Vice Questore CLAUDIO SPADARO, la Compagnia Carabinieri pilotata dal Capitano STEVEN NOCCIOLETTI e la Compagnia Guardia di Finanza guidata dal Capitano ARCANGELO MARCHESANI. Nei suoi 22 anni di vita LA GAZZETTA DI SAN SEVERO, interpretando nel modo che riteniamo migliore  l’opinione autorevole dei suoi tanti Lettori dell’edizione settimanale cartacea e dell’edizione quotidiana on line, non è mai venuta meno in quest’azione di sostegno a Istituzioni e Forze dell’Ordine, pur non rinunciando, ogni volta che ve ne è stata la necessità, di far sentire la sua voce razionalmente critica sulle cose che non andavano per il verso giusto e che richiedevano correzioni di rotta per una più civile convivenza e per una amministrazione più decisa e rigorosa della vita (spesso difficile!!!) della Comunità locale.

Altri articoli

Back to top button