Eventi

JOYCE ELAINE YUILLE con il suo quartetto chiuderà la prima edizione 2019 del J A Z Z I N MASSERIA CELENTANO.

JAZZIN MASSERIA CELENTANO Direzione Artistica: Antonio Tarantino Mercoledì 11 settembre – Ore 21,30

JOYCE ELAINE YUILLE Quartet

Joyce E. Yuille voice,

Stefano Calzolari piano,

Stefano Senni double bass,

Mauro Beggio drums

Sarà la bellissima voce di JOYCE ELAINE YUILLEcon il suo quartetto a chiudere la prima edizione 2019 del J A Z Z I N   MASSERIA CELENTANO.

La classe di Joyce Elaine Yuille è una certezza, così come il suo dinamismo e la sua espressività vocale. La sua voce è jazz ma tinta di soul, gospel e un pizzico di blues.

Iniziando la sua avventura nel mondo come modella in passerella, alla fine ha trovato il suo vero percorso, l’unione tra la sua anima, l’amore per la musica e il talento come cantante. Essere nata a New York City le ha sicuramente insegnato l’arte dell’intrattenimento. Una miscela di multietnicità che solo una città come New York può offrire, un crogiuolo che ha aiutato la sua creatività e il modo di affrontare la vita. La sua ammirazione per le dive come Sarah Vaughn, Nina Simone, Etta James, Carmen McRae, Ella Fitzgerald e la favorita di tutti i tempi, Phyllis Hyman, l’hanno influenzata nel creare uno stile personale che è rispettosamente apprezzato e ammirato dal suo pubblico.

Joyce ha avuto la fortuna di lavorare con molti artisti internazionali e italiani e ha lavorato come cantante di sottofondo con la celebre diva discografica Gloria Gaynor. Ci sono state anche alcune apparizioni sulla televisione italiana e con il suo ampio ruolo passato come cantante da studio, la sua voce è stata inserita in numerosi brani dance, jingle commerciali e radiofonici dal 1999 al 2014.

Il suo primo album da solista, “Welcome to my World”, è stato pubblicato nell’aprile 2015 e in poco tempo ha regalato recensioni entusiastiche da parte di importanti critici musicali e stazioni radio in Europa, Giappone e Regno Unito. La sua collaborazione con il sassofonista finlandese, Timo Lassy e la sua band; uno dei migliori gruppi jazz nord-europei visibilmente presenti sulla scena jazz internazionale, ha creato un album che espelle un forte sentimento jazz e blues, una raccolta di 14 tracce che include brani originali scritti da Joyce, e quattro cover tracce dal repertorio soul / jazz.

Joyce continua a mostrare i suoi talenti e viaggia costantemente, esibendosi in numerosi festival di jazz e blues ed è stata sulle scene di noti jazz club e luoghi prestigiosi in tutto il mondo.

Ha partecipato ad eventi come Umbria Jazz Festival (Italia), cinque edizioni consecutive del Rapperswil Blues & Jazz Festival (Svizzera), Jazz Is Back (Croazia), Donne in Jazz (Italia), Umbria Jazz Winter, We Jazz Festival Helsinki, e la lista continua …

Il suo viaggio musicale continua con un intenso carisma che tocca delicatamente ma con forza e cade in profondità nel cuore di tutti coloro che ascoltano. Il suo stile vocale, la sua acuta intelligenza e l’energia del palcoscenico cattureranno sicuramente l’attenzione di tutti.

In questo suo ennesimo tour, con Joyce E. Yuille tre talentuosi musicisti capaci di una musicalità eccezionale.

Al pianoforte Stefano Calzolari,

ha studiato con Franco D’Andrea, Luca Flores ed Enrico Pieranunzi, Nei primi anni ’90 forma un suo quartetto collaborando con Fabrizio Bosso, Massimo Greco e Mauro Marigliano. Ha lavorato come pianista accompagnatore in diversi Stages con il chitarrista Garrison Fewell, la vocalist Norma Winstone e in concerto con Gary Chaffee, Paolo Fresu, Sal Nitisco, George Russell, Massimo Manzi, Marco Remondini, Gianni Coscia, Ares Tavolazzi, Michael Allen, Ronnie Jones, Cheryl Nicherson, Bobby Johnson e Michael Allen e in occasione del Pavarotti International 2002 ha suonato con i musicisti della band di James Brown.

Stefano Sennial contrabbasso.

Le sue collaborazioni comprendono molti nomi fra i più prestigiosi del jazz italiano, oltre ad artisti internazionali come:

Tony Scott, Art Farmer, Benny Golson, Cedar Walton, Lee Konitz, Barry Harris, Steve Grossman, Randy Brecker,  Kenny Kirkland e Vinnie Colaiuta.

A chiudere il cerchio, la batteria diMauro Beggio

Da quando ha iniziato la carriera professionistica, ha avuto modo di alternarsi tra formazioni precostituite (Enrico Rava Quartet, Quartetto di Claudio Fasoli, Lydian Sound Orchestra, ecc.) ed un’intensa attività di freelancer suonando con musicisti italiani come:

Franco D’Andrea, Furio Di Castri, Massimo Urbani, Gianluigi Trovesi, Guido Manusardi, Pietro Tonolo, Battista Lena, Enzo Pietropaoli, Lee Konitz, Toots Thielemans, Palle Danielsson, Kenny Wheeler, Garrison Fewell, Cameron Brown.

Sarà un concerto straordinario per chiudere alla grande questa 1^ Edizione del Jazzin Masseria Celentano, grazie soprattutto alla volontà del Dott. Alberto Longo che, in collaborazione con l’Associazione No-Profit “Amici Jazz San Severo, ci ha fatto trascorrere una bella estate in jazz.

Antonio Tarantino – dir.art. jazzin masseria celentano

info & Prenotazioni:

348 04 22 174 – Amici Jazz San Severo

  1. 68 15 383 – 340. 38 25 932 – Masseria Celentano

Altri articoli

Back to top button