ComunicatiIn evidenza

LA CITTA’ E’ SPORCA, LE CAMPAGNE PEGGIO: L’IMPEGNO DELLA POLIZIA LOCALE NON BASTA!

di Michele Sales

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un graduale deturpamento delle periferie della città, a causa del continuo, inesorabile ed inarrestabile abbandono selvaggio di rifiuti. Il problema viene da lontano, negli ultimi anni però sta assumendo caratteristiche allarmanti che destano serie preoccupazioni, buste, bottiglie, copertoni, elettrodomestici, carcasse di auto, inerti edili, scarti di prodotti agricoli ecc., sono gli elementi predominanti che balzano agli occhi di chi vive anche le periferie della città. Ancora peggio è ciò che sta accadendo nell’immediato agro sanseverese, spettacolo indecente che ha trasformato il nostro bellissimo e caratteristico paesaggio in una discarica a cielo aperto. Immaginiamo la reazione di chi si trova per lavoro o per piacere a raggiungere la nostra città, semmai uscendo dal casello autostradale A14 dove non passa inosservata la sporcizia lungo le mura di cinta del cimitero. Chi semmai proviene dalla SS16 e si immette nella via vecchia Fortore per raggiungere la città, impatta in strade stracolme di rifiuti, presenti in special modo nei luoghi ben noti come l’incrocio delle cinque vie, oppure a poche decine di metri dall’ingresso in città. Insomma sono decine e decine i punti dove cittadini incivili, veri criminali che incuranti scaricano abusivamente di tutto e di più.

C’è da dire che negli ultimi tempi, in special modo nel 2020, l’Amministrazione Comunale ha inteso attenzionare la questione “abbandono rifiuti”, incaricando il comando di Polizia Locale di San Severo a intensificare i controlli, mettendo in campo una vera e propria strategia contro l’abbandono selvaggio dei rifiuti. Molte sono state le sanzioni elevate ai trasgressori, sono stati messi a segno sequestri di mezzi ed in alcuni casi sono scattate misure cautelari nei confronti dei soggetti incriminati. MA TUTTO QUESTO NON BASTA! Non bastano gli sforzi degli agenti di Polizia Locale che rovistano nell’immondizia, pur di risalire al “maiale” che abbandona i propri rifiuti per strada. Non bastano gli appostamenti con le foto trappole, le indagini, le denunce e tutto quanto possano mettere energicamente in campo. Il vero problema è che c’è incuria in ogni parte della città. Aiuole stracolme di rifiuti, strade sporche, marciapiedi stracolmi di deiezioni canine…da non crederci!

Non è una questione di controlli. E’ una questione in primis di civiltà dei cittadini, ma anche di senso di responsabilità da parte di chi dovrebbe disporre servizi di raccolta, di pulizia e lavaggio strade, di disinfezione in alcuni periodi dell’anno e di sfalcio dell’erba. Assistiamo ad uno spettacolo indecoroso e vergognoso. Non c’è una sola strada a San severo che non sia invasa da carte e cartacce e che non sia sommersa da erbacce. Se le aree verdi, le piazze e le strade non vengono pulite con una certa frequenza, i cittadini incivili e non solo, trovano il pretesto per peggiorare la situazione. Bisogna puntare sull’efficienza del servizio di raccolta e di pulizia che sono davvero carenti.

L’AGGRAVANTE IN QUESTA DRAMMATICA SITUAZIONE È L’INEFFICIENZA DEL CENTRO DI RACCOLTA, INFATTI SONO CENTINAIA I CITTADINI CHE LAMENTANO L’IMPOSSIBILITÀ DI FISSARE UNA DATA CERTA E A BREVE TEMPO, PER IL RITIRO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI, ANCORA PEGGIO PER CHI SI RECA SUL POSTO ED È COSTRETTO A RITORNARCI OPPURE ATTENDERE ORE PRIMA DI POTER CONFERIRE IL PROPRIO ELETTRODOMESTICO.

E’ davvero arrivato il momento di dare una sterzata! L’Amministrazione Comunale deve assolutamente porre rimedio a questa che ora sta diventando una vera emergenza, deve mettere in campo tutte le energie possibili e semmai diciamolo pure, una bella tirata di orecchie a chi non fa il proprio lavoro con dedizione, competenza e professionalità.

 

(FOTO AGRO DI SAN SEVERO VIA FORTORE 31/01/2021)

 

 

 

Altri articoli

Back to top button