ComunicatiPrima pagina

La Festa della Madonna SS della Fontana di Torremaggiore celebrata con amore e devozione

I solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima della Fontana, nella cittadina di Torremaggiore, quest’anno si terranno dal 17 al 21 aprile.

Dopo il triste periodo dovuto alla diffusione del Coronavirus, anche se non del tutto debellato, si è tornati a festeggiare la solennità della Madonna della Fontana con un programma ricco ed articolato.
La Settimana Mariana sarà animata da don Federico FERRUCCI.

“La nostra amata Maria SS della Fontana tornerà nelle nostre strade come da tradizione.Tanto l’abbiamo attesa per due lunghi anni…la tradizione vuole che le strade siano piene di fedeli, ma allo stesso tempo dobbiamo fare i conti con una realtà diversa dal passato.
Ci costerà sacrificio cercare di mantenere il distanziamento, indossare le mascherine se troppo vicini, seppur in lunghi aperti, ma dobbiamo farlo per il bene di tutti. Ci saranno transenne per garantire la sicurezza e la giusta​ distanza; non oltrepassiamole.​ Cerchiamo di essere tutti più responsabili!”, è la nota informativa pubblicata, sulla propria pagina ufficiale, dal Comitato Festa Maria SS. della Fontana.

“I festeggiamenti in onore di Maria SS della Fontana sono il rinnovo di una tradizione antica fatta di unione, di calore familiare, di intensa attesa e di spiritualità. Le splendide luminarie come sempre, ed anche quest’anno, coloreranno il nostro magnifico Corso e le vie principali del paese”, dichiara ancora il Comitato sul manifesto che pubblicizza l’intero programma.

“I giorni della festa dovranno essere per noi giorni di speranza, in cui tutti potremo sentirci animati dalla convinzione che migliorare è possibile, se non addirittura doveroso. Pertanto un enorme ringraziamento va a tutti i Cittadini, alla Curia Vescovile, al Parroco Don Francesco DE VITA, al Consiglio Pastorale ed agli animatori del Santuario, nonché alle Ditte che hanno contribuito alla buona riuscita della festa ed ai volontari tutti del Comitato Festa che, con dedizione, abnegazione e devozione, si sono spesi personalmente dedicando il loro tempo all’organizzazione della nostra tanto attesa ed amata festa”, puntualizza infine il Comitato, aggiungendo un affettuoso saluto ad una persona leale e sincera, di nome Mimmo, che ha tenuto vivo il gruppo, ma che purtroppo è venuto a mancare.

“Sono felice che dopo 2 anni finalmente abbiamo potuto rivivere la nostra festa e vedere Lei, la nostra Mamma Celeste che, passando per le nostre strade, ed insieme a tante preghiere, ha rappresentato fonte di benedizione per le nostre case…ed in questo periodo ne abbiamo tanto bisogno. Sicuramente è dispiaciuto non poter rivivere la tradizione dei fuochi pirotecnici, nonostante fossimo riusciti a farci autorizzare su ben 26 siti. Le cose sono andate così: l’autorizzazione l’abbiamo ottenuta e l’Amministrazione si è impegnata in prima persona per ottenerla, ma le restrizioni legate ad essa erano eccessive, tanto da mettere nelle condizioni i pirotecnici di rinunciare a prepararli, in quanto la gestione degli stessi avrebbe implicato eccessive misure per la sicurezza che, in questo momento ed organizzate in poco tempo, sarebbero diventate difficili da gestire. Va bene però così; la nostra Madonna la stiamo celebrando con tutta la nostra devozione”, dichiara il Sindaco di Torremaggiore, il dr. Emilio DI PUMPO, in rappresentanza di una cittadina molto unita e legatissima alle proprie tradizioni da un vivo sentimento di affezione e di fratellanza.

Non mancherà infine un momento dedicato all’esibizione canora che si terrà durante la serata di giovedì 21, con la partecipazione del cantante Riccardo FOGLI.

Altri articoli

Back to top button