ComunicatiIn evidenza

LA LETTERA DI UNA TURISTA ALLA “GAZZETTA” AUSPICAVA UN FUTURO MIGLIORE PER MARINA DI LESINA

di DESIO CRISTALLI

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la lettera di una turista, fattaci pervenire dalla Presidenza della PRO LOCO LESINA MARINA. Ebbene quella lettera, dichiarazione d’amore per questa terra, non ha nascosto ai nostri Lettori nè i pregi naturali della Marina più vicina a San Severo ed altri Comuni più piccoli dell’Alto Tavoliere, nè i difetti cioè tutto quello che chi scrive ‘racconta’ giornalisticamente da circa mezzo secolo. Ovviamente i pregi naturali sono quelli donatici dal Padreterno ((mare cristallino, spiaggia larghissima, pinete godibili e tutto il resto che i nostri occhi ci regalano guardandoci attorno)) e i difetti quelli combinati dalla continua miopia umana di queste parti ((le mediocri amministrazioni succedutesi nell’arco di mezzo secolo incapaci di valorizzare Marina di Lesina, la sporcizia che regna per la mancanza di programmazione in materia ambientale, la proverbiale inciviltà di tanta gente di queste parti irrispettosa delle bellezze del territorio ed il resto del misero bagaglio umano a tutti ben noto)). La lettera dell’avvocata turista da cui abbiamo tratto oggi ispirazione per alcune riflessioni generali, apre comunque il cuore alla speranza di un futuro migliore per Marina di Lesina, condannando senza riserve il mediocre passato e dando fiducia alle nuove generazioni ed al loro palpabile anelito per un mondo migliore. Tutto ciò è conquistabile con una nuova gestione del territorio, partendo dai lavori al Canale Acquarotta e dintorni che vanno avanti già da un anno per arginare il dissesto idrogeologico e, a seguire, da un progetto ideato per regalare alla nostra Marina altri spazi verdi e campi per praticare discipline sportive. Un altro esempio positivo sottolineato dalla lettera della turista conterranea d’origine è quanto fa con buona volontà la PRO LOCO LESINA MARINA che organizza iniziative per pulire il territorio contando sul volontariato e manifestazioni musicali e teatrali per accogliere al meglio turisti e popolazioni circonvicine. Naturalmente chi amministra la municipalità di Lesina, Marina di Lesina ed altre località annesse all’agro lesinese deve fare molto di più e molto meglio, così come ciascuno di noi sul piano del rispetto delle regole civili e civiche. In parole povere, nessuno deve pensare di poter delegare tutto agli altri, continuando a seminare immondizia ovunque e a calpestare gli altri doveri nei confronti della società.

Altri articoli

Back to top button