EventiPrima pagina

“La musica oltre le sbarre” si leva dalla Casa Circondariale di San Severo 

La musica valica qualsiasi barriera. È quello che dimostra la Casa Circondariale di San Severo.

Nei prossimi giorni, all’interno dell’Istituto di pena, avrà inizio un corso di canto e chitarra acustica pop che coinvolgerà dodici (12) detenuti.

I corsi saranno affidati Associazione Culturale musicale “ Città di San Severo “ e sarà curato del Maestro Antonello Ciccone.

Le attività di formazione si avvalgono del patrocinio della Regione Puglia attraverso la figura del Garante regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

Celeste Iacovino Assessora alla Cultura

L’iniziativa – subito apprezzata dalla popolazione carceraria – gode del Patrocinio morale dell’Amministrazione Comunale attraverso l’Assessorato alla Cultura Avv. Celeste Iacovino.

“Il linguaggio musicale facilita il confronto e la nascita di relazioni positive”, spiegano i responsabili dell’associazione.

“L’intento dichiarato è favorire la crescita culturale e l’alfabetizzazione musicale, contrastando i fenomeni di devianza per favorire la socializzazione e la cooperazione tra individui nella stessa condizione di vita”, proseguono i proponenti.

“In questo senso la chitarra si configura come uno strumento estremamente versatile. Infatti proprio per questa sua peculiarità occupa un posto d’onore nelle formazioni musicali pop o leggere”, concludono i responsabili.

La Direttrice dott.ssa Patrizia Andrianello e il Comandante Dir. Agg. dott. Giacomo Prudentino hanno accolto con favore la proposta dell’Associazione Culturale  musicale e in collaborazione con il Funzionario Giuridico Pedagogico dott.ssa Cinzia Calzaretti hanno cercato di coinvolgere più detenuti possibile.

Altri articoli

Back to top button