Prima pagina

La notevole architettura italiana

L’Italia è uno dei paesi più belli al mondo e una delle principali destinazioni turistiche. Il bellissimo paesaggio insieme alla cucina gustosa e alla gente amichevole fanno di questo paese una meta da visitare almeno una volta nella vita. Una buona parte della bellezza dell’Italia è dovuta anche alla sua imponente architettura che è sopravvissuta alla prova del tempo. Dall’antica civiltà etrusca ai successori romani accanto ad alcune delle più notevoli opere architettoniche dei grandi architetti rinascimentali come Bramante (1444-1514), Bernardo Gambarelli o il famoso Brunelleschi, l’Italia è benedetta da molti splendidi edifici. Scopriamo insieme alcune delle architetture più rappresentative di questo bellissimo paese.

 

Pantheon (Roma)

 

Il Pantheon è uno degli edifici meglio conservati dell’Antichità. Si dice che l’imponente struttura sia stata progettata dall’imperatore romano Adriano. L’edificio fu terminato in sette anni dal 118 al 125 d.C. ed è coronato da una grande cupola di 44 metri di altezza. L’edificio è stato realizzato utilizzando il famoso cemento romano che è stato realizzato utilizzando una ricetta ormai perduta ma che è noto per aver utilizzato l’acqua di mare.

 

Il Pantheon è considerato l’ottava meraviglia del mondo antico. La “sfinge del Campo Marzio” come è anche conosciuta è visitata da migliaia di persone ogni anno. I turisti hanno l’opportunità di fare un salto indietro nei tempi antichi e vedere la meravigliosa architettura romana. L’edificio è stato motivo d’ispirazione per molte costruzioni in stile moderno.

 

Villa d’Este (Roma)

 

L’ex capitale dell’Impero Romano e l’attuale capitale d’Italia è un luogo dove la storia ha tratto il suo dipinto più famoso. Tutta la città respira un’architettura meravigliosa e Villa d’Este è uno dei palazzi più belli del mondo. I flutti impetuosi, il riflesso dell’acqua dalle piscine che trasfigurano i deliziosi giardini di questo palazzo accanto alle grotte stravaganti, conferiscono a questa nobile architettura rinascimentale un posto speciale nel cuore di Roma.

 

Villa d’Este è inserita nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO ed è il perfetto esempio di giardino rinascimentale italiano. Il complesso di edifici e giardini fu commissionato dall’ex governatore di Tivoli e figlio della famosa Lucrezia Borgia, il cardinale Ippolito Ii d’Este. La costruzione di questa incredibile opera di ingegneria iniziò nel 1550 e durò non meno di 20 anni. Le difficoltà da superare erano tante. Il fiume Aniene è responsabile di dare l’acqua che ancora oggi sgorga dalle fontane. Il complesso si estende su quasi 4 ettari di terreno e comprende il Palazzo d’Este, un giardino, viali e centinaia di fontane, ognuna delle quali può essere considerata un’opera d’arte.

 

La torre pendente di Pisa

 

La famosa Torre Pendente di Pisa è stato uno dei luoghi più visitati d’Italia ed è uno dei più importanti punti di riferimento di questo paese. La torre è il campanile autoportante (campanile) della cattedrale cattolica di Pisa. L’edificio ha un’incredibile inclinazione di quasi quattro gradi che è il risultato di una fondazione instabile.

 

La torre ha un’altezza impressionante di 56 metri e una larghezza delle mura di 2,44 metri. Per quelli di voi che vogliono visitare la torre, tenete presente che ha non meno di 296 gradini. La costruzione della Torre di Pisa iniziò nel XII secolo e fu terminata appena nel XIV secolo.

 

Cupola del Brunelleschi (Firenze)

 

L’icona cupola, opera del famoso architetto Filippo Brunelleschi, è uno degli edifici rinascimentali più riconoscibili al mondo. Salire in cima alla cupola regalerà ai visitatori la vista più meravigliosa e una sensazione da crazy time che sarà ricordata per tutta la vita.

 

Il capolavoro assoluto dell’arte come è considerato dalla maggior parte dei critici d’arte è il simbolo della bellissima città di Firenze. Gli edifici sono alti 45,5 metri e con un’altezza totale di oltre 116 metri, è senza dubbio la volta in muratura più grande del mondo. La costruzione della cupola durò 16 anni e fu realizzata dalla supervisione di Filippo Brunelleschi dopo aver vinto il concorso indetto dall’Opera nel 1418 con il suo progetto. La Cattedrale fu poi consacrata da Papa Eugenio IV il 25 marzo 1436. L’idea innovativa di Brunelleschi di costruire la Cupola senza utilizzare alcuna struttura di supporto fu un passo rivoluzionario nell’architettura dell’epoca. L’aspetto più bello della Cupola è probabilmente l’oculo.

 

Palazzo Reale

 

Questo gioiello di architettura funge da centro culturale e museo allo stesso tempo. Il palazzo domina la famosa Piazza del Plebiscito napoletana che è una delle piazze più importanti d’Italia. La storia di questo palazzo ha inizio nel 1600 quando il viceré Fernando Ruiz de Castro ne ordinò la costruzione che fu realizzata su progetto di Domenico Fontana. Nel Ottocento il progetto si arricchì con l’aiuto di Luigi Vanvitelli che decise di chiudere gli archi della facciata per problemi statici.

 

Purtroppo il palazzo bruciò in un terribile incendio nel 1837 ma fu restaurato da Gaetano Genovese che modificò lo scalone d’onore che fu costruito da Francesco Antonio Picchiatti. Dopo l’Unità d’Italia, il palazzo divenne la dimora dei Principi di Piemonte. Il palazzo fu poi venduto allo Stato per ordine di Vittorio Emanuele III di Savoia nel 1919.

 

Questi straordinari pezzi di architettura sono solo una goccia dall’oceano di imponenti edifici che l’Italia ha da offrire. Il paese è ricco di storia e arte, un luogo strappato da una fiaba.

Altri articoli

Back to top button