ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

LA POLIZIA MUNICIPALE E’ RIDOTTA AI MINIMI STORICI

di DESIO CRISTALLI

Nel corso della conferenza stampa del 20 gennaio scorso, in occasione della Festa del Patrono del Corpo San Sebastiano, il Comandante della Polizia Municipale magg. CIRO SACCO ha affermato testualmente:<<…LE RISORSE UMANE SONO CARENTI: DIVERSE UNITÀ SONO STATE TRASFERITE IN FUNZIONI AMMINISTRATIVE, ALCUNE PRESSO L’UFFICIO ANAGRAFE, ALTRE PER GARANTIRE LA CONTINUITÀ DELL’UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE E 5 UNITÀ UFFICIALI TRASFERITI CON DIVERSI COMPITI, QUINDI IL CORPO CONSTA DI 43 UNITÀ, DI CUI 13 CON PRESCRIZIONI MEDICHE SULL’UTILIZZO, E QUINDI MENO DELLA METÀ RISPETTO A QUANTO PREVISTO DALLA DOTAZIONE ORGANICA>>. Detto ciò, si potrebbe chiudere questo EDITORIALE chiedendo ai vertici dell’Amministrazione se è amministrativamente e operativamente possibile andare avanti a questa maniera, atteso, oltre tutto, che i Cittadini protestano da tempo per l’assenza dei nostri tutori urbani dalle strade. E dire che l’eliminazione quasi totale degli incroci semaforici (tranne quello di Via Fortore…che aspetta il ‘miracolo’ da tempo!) avrebbe dovuto liberare numerose unità per altri controlli urbani. A chi spetta risolvere questo grave problema? E come può essere risolto rapidamente? Sentire che il Corpo è ridotto a MENO DELLA METÀ DELLA PREVISTA DOTAZIONE ORGANICA è un’offesa alla Cittadinanza che paga fior di tasse e che pretende giustamente soluzioni definitive e non i soliti ‘pannicelli caldi’ classici della politica italiana… A proposito: la politica del nostro Palazzo sa per caso come sia stato possibile far ‘emigrare’ tanti Vigili Urbani verso altri approdi lavorativi? Noi lo sappiamo bene e potremmo ‘raccontarlo’ ma vogliamo che lo spieghi chi di dovere alla Comunità sanseverese. La forte e grave denuncia di inizio d’anno del Comandante SACCO non può passare sotto silenzio perché significa, soprattutto, che non si può continuare quotidianamente…a fare MIRACOLI. Andare avanti in regime di totale precarietà non può essere accettato, per cui si diano spiegazioni e si dica alla gente di San Severo come si intende porre rimedio all’attuale, difficilissima, inaccettabile situazione. Ovviamente, per il rispetto dovuto alla Città, non è consentito in proposito un ulteriore SILENZIO!

 

 

Altri articoli

Back to top button