CronacaIn evidenza

La Procura replica ai legali dei Cera: “C’era una volta” espressione infelice ma senza nessun pregiudizio

Dall’ufficio stampa della Procura della Repubblica di Foggia, il magistrato Marco Gambardella delegato dell’ufficio stampa, replica alle dichiarazioni degli avvocati di Angelo e Napoleone Cera.

“L’espressione, certamente infelice – decisa e utilizzata dalla polizia giudiziaria (come solitamente avviene) per denominare l’attività di indagine svolta – non intende in alcun modo esprimere valutazioni negative, di natura personale e politica, nei confronti dei soggetti sottoposti alle indagini preliminari, né anticipare l’esito del giudizio”, spiega Gambardella, che poi conclude: “Come già precisato nel comunicato del 10 giugno 2020, Angelo e Napoleone Cera (così come gli altri indagati) si presumono non colpevoli fino a sentenza definitiva”. 

 

Altri articoli

Back to top button