ComunicatiIn evidenza

LA RABBIA DELLA GENTE: “MAI PIÚ MORTI SULLA SS 16” – PETIZIONE POPOLARE DELLA NOSTRA “GAZZETTA”

di MICHELE SALES e DESIO CRISTALLI

scarica il modulo firme in pdfFOGLIO PETIZIONE SS 16 copia (1)
E’ ormai certo che se non si muove la gente chi di dovere non darà mai inizio ai lavori per l’ammodernamento del tratto della Strada Statale 16 che collega Foggia a San Severo. La soprannominata  STRADA DELLA MORTE ha continuato a mietere centinaia di vittime negli ultimi decenni, da quando cioè si è affacciata sulle cronache piú nere locali e nazionali la necessità di ridisegnare a dovere e con criteri al passo coi tempi i 30 chilometri piú catastrofici dell’Alto Tavoliere a nord della città capoluogo (verso il Molise). L’unica cosa certa al momento è la rabbia ormai irrefrenabile delle popolazioni di Foggia, San Severo, Torremaggiore, Apricena, San Paolo di Civitate, Lesina, Poggio Imperiale, Chieuti ed altri Comuni basso-molisani, pedegarganici e garganici che di questa ‘disgraziata arteria’ si servono per andare verso Foggia e poi tornare nei Comuni di residenza. Ecco allora l’utilità ormai estrema di una petizione che consenta alle nostre popolazioni di far arrivare una vibrata protesta a chi deve decidere (ma non decide mai!!!) di dare il via ai lavori. Saranno aggregati alla presente petizione – oltre a San Severo il cui Sindaco FRANCESCO MIGLIO ha già lanciato in proposito una forte sollecitazione ad ANAS perchè i 130 milioni stanziati tre anni fa vengano immediatamente investiti in lavori concreti – i Comuni viciniori che intenderanno scendere direttamente in campo in testa ai propri cittadini. Ecco il testo della petizione che parte per un risultato di enorme portata e di storica necessità per questa terra che, da tempo immemore, non trova quasi mai…i santi giusti nel paradiso politico-burocratico che pure esistono. Lanciamo questo enorme sasso in piccionaia, come si suol dire, e vediamo da oggi in avanti cosa succede e quanti cittadini di Capitanata scenderanno in campo con in testa LA GAZZETTA DI SAN SEVERO:

Dopo l’ennesimo incidente mortale avvenuto la sera del 16 giugno scorso, nel quale ha perso la vitta il 44enne Matteo Fregola, la nostra “Gazzetta” sente il dovere di  mettere in campo tutte le energie disponibili per avviare una vera battaglia sociale. Nelle ultime ore numerosi cittadini ci hanno fatto arrivare il loro grido di dolore, all’unisono, tutti indistintamente gridano “MAI PIU’ MORTI”. Da questo grido di dolore la nostra testata giornalistica web e cartacea ha inteso dare il nome al neo Comitato Cittadino “MAI PIU’ MORTI SULLA STATALE 16”. Abbiamo (CLICCA QUI) avviato una grande petizione popolare, attraverso la raccolta firme web e cartacea, con l’obiettivo di consegnare almeno 30mila firme nelle mani del Prefetto di Foggia, dei Dirigenti ANAS, del Ministro delle infrastrutture e del Presidente del Consiglio dei Ministri. Per la petizione facciamo appello a tutti i cittadini, alle associazioni, alle parrocchie, alle fattive realtà del volontariato di casa nostra, all’Amministrazione Comunale e a tutti coloro i quali intendono schierarsi al fianco della nostra Gazzetta, con il solo scopo di far “INIZIARE SUBITO I LAVORI” data la disponibilità immediata di un finanziamento già stanziato dal MIT di 130 MILIONI DI EURO che aspettano solo di essere spesi per salvare la vita di tanta altra gente. Questa battaglia sociale non ha colori e bandiere di partito, ha l’unico obiettivo di non vedere mai più la S.S. 16 impregnata di sangue dei nostri cari. Con la petizione si chiederà:

1) L’avvio immediato dei lavori;

2) Pedaggio gratuito sul tratto autostradale A14 San Severo-Foggia in entrambe le direzioni;

3) Riduzione della velocità mediante installazione di autovelox e dissuasori;

4) Ingressi delle strade, tratturi, aziende, stazioni di servizio e incroci meglio segnalati e illuminati;

5) Chiusura al traffico pesante del tratto della SS 16 San Severo–Foggia con deviazione obbligatoria per tir ed autotreni sulla attigua “Autostrada A/14”;

6) Servizio anti prostituzione sull’intero tratto stradale tra Foggia e San Severo e, se possibile, anche sulla San Severo-Termoli;

7) Riduzione costi dei biglietti di treni e bus per gli over 18.

8) Ogni altra azione urgente possibile per arrestare le morti sulla S.S.16

FIRMA QUI PER SALVARTI LA VITA!!!

Dopo aver firmato, controlla la tua email per confermare la tua firma. Altrimenti, non sarà conteggiata.

Altri articoli

Back to top button