Comunicati

La rappresentanza di San Severo cancellata dalla Provincia. Per la prima volta, dopo oltre quarant’anni la città non avrà un Consigliere Provinciale.

Subito dopo le festività la Provincia di Foggia è chiamata a rinnovare il Consiglio Provinciale. Un avvenimento che non fa notizia e di cui nessuno parla perché trattasi di una elezione di secondo grado; un’elezione, cioè, da cui sono stati esclusi i cittadini e che si terrà solo tra tutti i Consiglieri Comunali della Provincia che eleggeranno, tra di loro, i Consiglieri Provinciali.

 Al netto di quanto detto, però, spulciando le liste di candidati che si son proposti, la cosa più triste che salta all’occhio è che non c’è un solo candidato della nostra città!

Si, abbiamo letto bene!

Per la prima volta, dopo oltre quarant’anni, San Severo non avrà un Consigliere Provinciale! Una situazione definita nel silenzio assordante di tutti i rappresentanti politici sanseveresi, a tutti i livelli.

E’ questo l’ennesimo segnale del degrado di un’intera classe dirigente cittadina che fa il paio con l’incapacità politico-amministrativa, acclarata ormai, di questa amministrazione comunale targata Miglio, Damone, Sderlenga!

 I Consiglieri Comunali di San Severo, praticamente, voteranno tutti per candidati esterni!!! E si, perché da noi vige la legge “niente per me, niente per nessuno”!

Un ennesimo ceffone ad una città di oltre 50.000 abitanti che ha sempre espresso autorevoli esponenti. E non solo nel consesso provinciale!!!!

E in questa prospettiva dove sono i personaggi politici di San Severo, gli ex consiglieri regionali, gli ex deputati e senatori? Non hanno nulla da dire?

A parte la mancanza di democrazia va sottolineata l’assurdità di questa legge fatta con i piedi. Basti pensare, a titolo di esempio,  che adesso viene eletto solo il Consiglio Provinciale (che si rinnova ogni due anni), ma non il Presidente che, invece, viene eletto ogni quattro anni, una genialità! E si, perché il rischio, molto probabile, è che adesso il Presidente potrebbe ritrovarsi con una maggioranza diversa da quella che lo elesse due anni fa. E quindi come potrà operare???

La preoccupazione e la mortificazione sono reali anche perché dopo la bocciatura del referendum, che prevedeva la loro abolizione definitiva, le Province sono ancora tutte operative e con una serie di deleghe importantissime per lo sviluppo di un intero territorio, altro che Ente inutile!

Come al solito e come su ogni cosa la “casta” di incompetenti che ci governa, non solo a livello locale, ha creato questo mostro istituzionale che non si sa che fine adesso deve fare. Ad abolirle non possono abolirle più, le competenze restano, soldi non ne mandano (perché dicevano che sarebbero state cancellate), ma resta il non diritto al voto per i cittadini che non possono più scegliersi i loro Consiglieri Provinciali!!!!

Ma la cosa più triste che fa da termometro alla rassegnazione che sta pervadendo ormai da tempo la città è il fatto che nessuno dica una sola parola su tutto questo! Probabilmente, peggio ancora, nessuno se ne accorto!!!!!

Nonostante tutto noi continueremo a lavorare per amalgamare antichi valori e senso di appartenenza con l’entusiasmo e la voglia di fare delle  giovani generazioni. IL nostro obiettivo è di allestire una rinnovata classe dirigente che possa difendere orgogliosa la nostra gloriosa città.

Nel frattempo non possiamo fare altro che augurarci che questo periodo natalizio faccia scattare in quei pochi che ancora sostengono questa amministrazione quel senso di responsabilità e di orgoglio che li spinga a far calare il sipario il più presto possibile su questa Giunta che sarà ricordata, nella storia, come la peggiore di tutti i tempi!!!!!! 

 

Buon Anno a tutti!!!!! 

San Severo, 28.12.2016

Conservatori Riformisti San Severo

Altri articoli

Back to top button