ComunicatiPrima pagina

La Regione Puglia dice “No” all’intesa col MISE per l’impianto ENERGAS di Manfredonia

Determinante il parere negativo dell’Assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio (SI)

Nell’odierna seduta della Giunta, grazie al decisivo intervento dell’Assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio (Sinistra Italiana) e di quello allo Sviluppo Economico Alessandro Delli Noci, la Regione Puglia ha detto “No” all’impianto ENERGAS di Manfredonia, esprimendo parere negativo all’intesa, richiesta dal Ministero dello Sviluppo Economico, per la realizzazione di 12 serbatoi da 5.000 mc. di gas GPL una capacità totale di mc. 60.000.

Questo intervento della Regione Puglia – dichiara Mario Nobile, Segretario Provinciale di Sinistra Italiana – sarà determinante per mettere la parola fine alla vicenda Energas su cui – è bene ricordarlo – quasi 25mila cittadine e dei cittadini di Manfredonia si erano espressi con un categorico “No” in uno storico Referendum consultivo nel novembre 2016“.

La volontà popolare, i contrasti con gli strumenti di programmazione/pianificazione regionali in materia di paesaggio e tutela naturalistica e la contrarietà agli indirizzi delle politiche energetiche europee, nazionali e regionali, che perseguono chiaramente strategie di decarbonizzazione e di minimizzazione dei rischi ambientali e territoriali sono le motivazioni alla base del parere negativo, su cui pesa la volontà politica dell’Assessora Regionale Anna Grazia Maraschio, che ne ha illustrato la bontà nella Giunta regionale.

Si tratta di una grande vittoria – conclude Mario Nobile – realizzata grazie all’incessante attività di comitati, movimenti e forze politiche che negli anni si sono battuti contro questo ecomostro, in una città come Manfredonia già vittima di disastri ambientali ed in un territorio come il Gargano la cui bellezza merita di essere preservata; per questo chiediamo al Governo nazionale di chiudere definitivamente la vicenda ENERGAS“.

Altri articoli

Back to top button