ComunicatiPrima pagina

La solidarietà dell’AMMI alle donne afghane

L’A.M.M.I. (Associazione Mogli Medici Italiani), sodalizio femminile di rilievo nazionale con sezioni in tutta Italia, che si dedica al sociale oltre che alla prevenzione nel campo medico e alla educazione alla salute, non puo’ fare a meno di dimostrare la piena solidarietà al Popolo afghano ed in particolare alle donne e ai bambini.

” Le scene della fuga da Kabul, già di per sè strazianti, rappresentano il triste preludio della violazione dei diritti fondamentali della persona a seguito dell’ ascesa del gruppo fondamentalista talebano.

Non si può rimanere in silenzio dinanzi alla condizione delle vittime e, in particolare, delle donne, già private, nelle città conquistate, del diritto alla cultura, al lavoro ed alla libertà personale, fisica e morale.

L’A.M.M.I. rappresentando il più profondo rammarico e sgomento,  auspica che le istituzioni nazionali ed internazionali di competenza possano porre rimedio alla catastrofe sociale e umanitaria  a cui stiamo assistendo”.

La Sezione A.M.M.I. di San Severo, diretta dalla Presidente dott.ssa Wilma Ardisia insieme alle socie tutte,  condivide in toto il pensiero espresso dalla Presidente Nazionale dott.ssa Michela d’Errico unitamente all’ Esecutivo Nazionale e con questo comunicato,vuole porsi  come acceleratore dell’opinione della società civile sollecitando così, il mondo dell’associazionismo a levare la propria voce e indignazione per le barbarie perpetrate contro le donne .

“Noi, donne dell’A.M.M.I., libere in un paese libero, a voi donne Afghane in lotta per la vostra libertà, in un paese in guerra inviamo il nostro pensiero. Sappiamo che in questa situazione siete voi a pagare il prezzo più alto. Noi oggi possiamo porgervi la nostra solidarietà.  Speriamo un domani di potervi dare sostegno e aiuto concreto.”

         Wilma Ardisia

Presidente AMMI San Severo

Altri articoli

Back to top button