ComunicatiPrima pagina

La villa inaugurerà a settembre: Fabiola Florio “strana coincidenza”, Mirando “sbaraglio totale”

A far sorgere dubbi sulla “casualità” di una possibile inaugurazione a settembre della Villa Comunale, interessata per oltre un anno da lunghi e tribolati lavori, è la Consigliera Comunale Fabiola Florio che, sul suo profilo social scrive: “Dopo le polemiche di qualche giorno fa riguardo una variante in corso d’opera da 70mila euro…mah, che strana coincidenza.
La festa di inaugurazione la fanno a settembre, magari insieme alla festa dell’Unità, in piena campagna elettorale per le elezioni politiche, perché credono che la gente sia talmente scema da non ricordarsi che ci hanno indebitato per mezzo milione di euro per completarla, che hanno mentito ripetutamente ai cittadini sull’apertura e sullo stato dei lavori…
Avete privato la città di un bene pubblico per troppo tempo, ora riaprite i cancelli e lasciate che i cittadini se la godano in santa pace senza dovervi anche ringraziare per avergliela restituita.”
Francesco Mirando colpisce duramente l’Amministrazione Comunale sottolineando a suo dire come nbon ci sia stata una giusta programmazione che avrebbe garantito alla Villa Comunale una riapertura diversa e in tempi decisamente più brevi. Questo il suo commento:  “L’annuncio improvviso a poche ore dalla sua riapertura, senza alcuna preparazione e senza alcuna cerimonia dimostra come dall’inizio non si sia riusciti a gestire minimamente la questione Villa, venendo sicuramente meno ai propri doveri.
Ricordiamo che i primi lavori dovevano finire a Novembre 2021.
Finalmente la Villa oggi riaprirà, un miracolo diremo, sicuramente nemmeno completata del tutto, ma riaprirà.
Senza dubbio però ancora una volta si è manifestata la realtà di ciò che sta vivendo la nostra città, oramai allo sbaraglio totale.”

Altri articoli

Back to top button