EventiPrima pagina

“LA VITTORIA DI GIUDITTA” PER COMBATTERE LA VIOLENZA SULLE DONNE E SUGLI UOMINI

Il 23 novembre, presso la “Sala del Trono” del Castello Ducale di Torremaggiore, si terrà un interessante appuntamento dal titolo “LA VITTORIA DI GIUDITTA” (ingresso libero e green pass).
L’evento, con inizio alle ore 19,30, è stato organizzato su iniziativa de “LA GAZZETTA DI SAN SEVERO” e della giornalista Elisabetta CIAVARELLA, l’autrice dei testi, con il patrocinio del Comune di Torremaggiore.
Si tratta di una rappresentazione di monologhi teatrali in parte interpretati in presenza scenica, ed in parte tramite video proiettati su schermo.
I componimenti sono ispirati ad un personaggio biblico, eroina del popolo ebraico, dal nome GIUDITTA.
“Gli scritti vogliono rievocare quella forza di coraggio da ricercare in ognuno di noi, uomini e donne, che non dovremmo mai permettere a nessuno di calpestare i nostri ideali e, soprattutto, la nostra dignità. La violenza va combattuta in ogni forma, sia fisica che psicologica. Quest’ultima viene perpetrata sordidamente, ma può avere gli stessi effetti devastanti, se non peggiori di quella fisica, se reiterata nel tempo. Vi sono ferite dell’anima che non guariscono mai. GIUDITTA vive in ogni personaggio rappresentato nei monologhi. L’intero poema è nato per venire interpretato e vuole lanciare un messaggio di speranza, laddove l’appello anche all’ultima possibilità e forza rimaste in ognuno di noi possano bastare per cambiare direzione, rivoluzionando in positivo la nostra vita. Questo lo dobbiamo per il nostro bene e per quello di chi ci ama per davvero”, dichiara l’autrice del libretto teatrale.
Si ringraziano: Carmen RICCIO, Presidente dell’Associazione “Mirko Valerio Emanuele” per l’intervento a tema ed i soci della Sezione A.N.S.I. (Associazione Nazionale Sottufficiali d’Italia) di San Severo, presenti con una delegazione.
Un ringraziamento in particolare ad Ilenia COPPOLA, Assessore alla Cultura ed all’Associazionismo; Lucia DI CESARE, Assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità e Tiziana CELOZZI dell’Ufficio Cultura per la fattiva collaborazione.
Si ringraziano inoltre tutti gli interpreti e gli attori delle Compagnie Teatrali di Torremaggiore: “IL BAFFO OVD” di Paolo DI CAPUA e “NUOVA ALBA CON TE” di Bartolo INNELLI.
Ripercorrendo brevemente la storia: “GIUDITTA liberò la città di Betulia assediata dagli Assiri, il re dei quali, Nabucodonosor, aveva nominato Oloferne generale e comandante della spedizione. Questi si invaghí di Giuditta e volle trattenerla con sé al banchetto; ma vistolo ubriaco, lei gli tagliò la testa con la sua stessa spada e poi ritornò nella città. Gli Assiri, trovato morto il loro condottiero, furono presi dal panico e facilmente messi in fuga dai Giudei.
Giuditta divenne così un’eroina”.

Elisabetta Ciavarella, giornalista de “La Gazzetta di San Severo”.

RUBINO20x20_postpubblicitario-02

Altri articoli

Back to top button