Comunicati

L’ACCADEMIA DI STORIA DEL PORTOGALLO ANNOVERA FRA GLI STORICI ROSA TOMASONE

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO — Lisbona 9 gennaio 2019, nella prestigiosa sede dell’Accademia nazionale di Storia del Portogallo, si apre la prima sessione dell’anno dedicata alla nomina di nuovi Accademici. In una sala gremita da storici, studiosi e personalità del mondo della Cultura e delle Istituzioni, la Presidente prof.ssa MANUELA MENDOZA ha accolto i convenuti tra i quadri raffiguranti i grandi presidenti dell’Accademia e famosi personaggi storici. La cerimonia ha avuto inizio col discorso della Presidente e l’intervento del Ministro della Cultura dr.ssa GRAZIA FONSECA, che si sono soffermate sul dovere della Memoria, senza nostalgia, e sull’indispensabile conoscenza della Storia che consente di attingere al passato per evitare gli errori nel presente. Dopo i discorsi di rito, si è passato ai conferimenti delle nomine. E fra ambasciatori, cardinali, storici ed accademici è risuonato il nome della concittadina ROSA NICOLETTA TOMASONE, preceduto da un breve curriculum e dall’elencazione di incarichi ricoperti, pubblicazioni E onorificenze ottenute in Italia e in Vaticano. La prof.ssa MENDOZA ha consegnato alla Presidente del nostro Centro Culturale “Einaudi” il COLLARE DI ACCADEMICA DI STORIA DELL’ACCADEMIA PORTOGHESE ed il Ministro le ha conferito il DIPLOMA DI ACCADEMICA CORRISPONDENTE DALL’ITALIA. <<Dopo l’emozione del momento celebrativo – ha ricordato la prof.ssa TOMASONE – si è passato ad una breve Lectio di storia e, come se fossi stata da sempre in quella “casa della Storia”, ho parlato degli eventi e dei personaggi che ci hanno visto uniti nei secoli: da CARLO V ad ELEONORA FONSECA PIMENTEL, la portoghesina! Dal Rinascimento ai Moti del 1799, come in un caleidoscopio, si sono alternati vicende e personaggi che hanno interessato San Severo, l’Italia ed il Portogallo. Una lezione imbevuta di Umanesimo civile e di Valori, di ideali laici e cattolici, volta ad evidenziare ciò che unisce e non a far emergere ciò che divide, nel quadro della difesa dell’identità e della vera cultura europea; una lezione da cui traspariva tutta la passione e la cultura di chi ha dedicato una vita agli studi, all’insegnamento ed alla promozione culturale, per cui è stata insignita dei più prestigiosi riconoscimenti di Stati diversi. L’uditorio ha gratificato la profonda lectio con un lungo e scrosciante applauso. E così, per la prima volta, è stato conferito il titolo ad una italiana, permettendo di respirare una lezione di autentico umanesimo>>. Una alunna della TOMASONE, oggi docente e mamma, vedendo alcune foto della Cerimonia, così si è espressa: “Carissima Professoressa, in queste foto si nota tutta la gioia di condividere un percorso che abbraccia luoghi, personaggi, itinerari e vicende che hanno plasmato la nostra storia europea. Un risultato eccellente che consegna alla Storia europea anche il Vostro nome. Sono onorata di essere stata vostra alunna. Vi abbraccio forte e vi faccio tanti auguri per questo nuovo e sicuramente non ultimo traguardo”.
CENTRO CULTURALE
<<LUIGI EINAUDI>>

Altri articoli

Back to top button