ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

L’Antica Cantina chiarisce sull’acquisto delle bottiglie – A chi pensava di essere arrivato allo spumante!

La Cantina Sociale San Severo, conosciuta anche come “L’Antica Cantina “ è stata fondata nel 1933. E’proprietaria di due stabilimenti vinicoli  per 18000 mq di estensione. Il suo business muove in un anno circa 10.000.000 di Euro.

Chiedo a questo punto agli amici de La Svolta per San Severo, ha senso urlare una richiesta di chiarezza per una fornitura di vino pari a 3750+ iva ?Questa fornitura corrisponde allo 0,0375% del business della Cantina. Quale beneficio ne trarrà la Cooperativa ? Quali amicizie può vantare questa Cantina?

Se questa Società esiste da oltre ottantatre anni è solo grazie al lavoro dei nostri agricoltori, dei dipendenti e dal saggio operare dei Consigli di Amministrazione che si sono succeduti e non per presunte amicizie. Tanto saggio è stato il loro operato che mai si sono apparentati ad una compagine politica ed hanno contato unicamente sulle proprie forze.

Mi aspettavo da La Svolta per San Severo e da tanti altri, un minimo riconoscimento a questa realtà che continua a portare per il mondo la denominazione “San Severo” e a dare valore aggiunto ad un territorio sempre più povero, mentre si cercano pretesti inesistenti per denigrarla.

I fatti sono che in data 26.10.2016 la Cestistica ha acquistato dalla Cantina Sociale San Severo, vino per € 3750+iva. Tutto il resto non ci riguarda.

Posso assicurare gli amici de La svolta per San Severo che su oltre 1700000 bottiglie prodotte in un anno, vendere  1500 bottiglie alla Cestistica non sono un affare che garantisce la vita della Cooperativa, piuttosto sembra un trovata per non perdere occasione per dire cose inesatte. La qualità dei vini della Cantina,  vienetestimoniata quotidianamente da tutti coloro che li acquistano  e attestata dagli innumerevoli riconoscimenti ottenuti nei concorsi enologici e sulle guide specializzate.

E …….

Un umile consiglio: Pensiamo a San Severo, cercando di costruire e non di distruggere con la diffamazione, le poche realtà produttive del territorio.

Buon Anno!!!

Lucio Pistillo

Altri articoli

Back to top button