ComunicatiIn evidenza

L’Associazione “Mirko Valerio Emanuele” dona orologi da polso ad alcuni reparti del “Masselli-Mascia” di San Severo

Durante la mattinata di oggi, giovedì 30 giugno, sono stati consegnati alle mamme presenti nel reparto di Ostetricia-Ginecologia e Pediatria dell’Ospedale “Masselli-Mascia” di San Severo, dei pensieri dal significato angelico, come quello impresso sul dolce visino di un bambino.
Nel nostro caso il protagonista è un bimbo che viene ricordato con atti di amore che proseguono negli anni da parte dell’Associazione Mirko Valerio Emanuele, a lui intitolata.
Ed è arrivato il giorno del suo compleanno…il 16 giugno, anche se la consegna è avvenuta con alcuni giorni di ritardo.

“Ti prego mammina fai del bene a tutti quelli che soffrono. Io non voglio che altri bimbi possano soffrire come me, ma vorrei che fossero felici e che sorridessero”, Mirko raccomandò alla sua mamma prima che il fato spegnesse la sua candela terrena.

Mirko era piccolo, ma consapevole e, come un ometto cresciuto troppo in fretta, venne strappato al tempo per via di una grave malattia.
Mirko era affetto da una sindrome molto rara chiamata PEARSON che
colpisce i mitocondri delle cellule.
È una malattia molto rara, evolutiva e con diagnosi infausta; inoltre e purtroppo, non è riconosciuta dallo Stato e per questo non tenuta in considerazione dalla ricerca ufficiale.

“Vorrei ringraziare i reparti di Ginecologia, Ostetricia e Pediatria per tutto ciò che hanno fatto per mio figlio, ricordandosi di lui con tanto amore e tanto affetto. Lui era un bimbo sempre sorridente ed il suo ritratto è presente nei reparti. Ogni anno cerco di donare qualcosa; quest’anno degli orologi da polso alle mamme ed ai bambini ricoverati. Mio figlio Mirko non è pianto; lui è gioia. Mi disse:. ‘Mamma, quando non ci sarò più ricordami con il sorriso”, dichiara Carmen RICCIO, Presidente dell’Associazione “Mirko Valerio Emanuele”.
Il dono è un gesto simbolico a cui si aggiunge il nostro affetto partecipante.

Altri articoli

Back to top button