ComunicatiPrima pagina

L’Associazione sanseverese “Umanità Nuova La Casa dei Sogni Onlus” in sostegno della ricerca scientifica.

Il 27 ed il 28 aprile il CEUB, Centro Residenziale Universitario del Comune emiliano di Bertinoro, ha organizzato il progetto di rete “Caffè Alzheimer diffuso”, formazione per professionisti e volontari.
Il progetto, patrocinato dal Comune di Bertinoro, è stato finanziato dalla Fondazione La Roche, con la compartecipazione della Fondazione Maratona Alzheimer;
Alzheimer Uniti Italia ed il contributo scientifico dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria.
L’Associazione no-profit di San Severo “Umanità Nuova La Casa dei Sogni Onlus”, ha partecipato, a sua volta, all’iniziativa di rete nazionale “Caffè Alzheimer diffuso” nella giornata di giovedì 28 aprile, informando che il progetto resterà presente, con accesso totalmente gratuito sul nostro territorio, da maggio 2022.

Durante la prima giornata di formazione l’Associazione sanseverese ha partecipato alla consegna di un contributo di 15.000 euro donati alla dottoressa Laura CALZÀ per la ricerca scientifica finalizzata alla cura delle demenze, da parte della “Fondazione Maratona Alzheimer”.

Le due giornate di sono rivelate ricche e coinvolgenti attraverso interventi sulle tematiche relative all’Alzheimer.

Il primo appuntamento di Mercoledì 27 aprile, intitolato: “Il caffè Alzheimer: ruolo nella rete dei servizi e contesto operativo”, è stato moderato dall’avv. Maria Grazia CRETA.
Dopo il messaggio di benvenuto di Gessica ALLEGNI, Sindaca del Comune di Bertinoro, è intervenuto Stefano MONTALTI, Presidente della Fondazione Maratona Alzheimer, sul tema: “Il caffè Alzheimer, servizio gratuito e sussidiario, nella rete formale dei servizi”.
A seguire hanno interloquito il dott. Andrea FABBO su: “La nuova stagione dei servizi Alzheimer in Emilia Romagna”; il prof. Rabih CHATTAT su “Come aiutare i caregiver ad essere resilienti ed il prof. Marco TRABUCCHI su “Il ruolo del volontariato e dei professionisti. Il prof Antonio ROMANO (Inarea) è invece intervenuto su: il “Logo della Fondazione Maratona Alzheimer e presentazione in videoconferenza”, mentre la prof.ssa Laura CALZÀ con “Una lezione magistrale: ricerca per la cura”.
È avvenuta quindi la consegna collegiale dell’assegno di 15.000 euro destinati alle ricerche prevenzione secondaria di IRET, da parte della rete Associazioni, Fondazione Maratona Alzheimer e Runner solidali, con il sostegno anche da parte dell’Associazione no-profit di San Severo “Umanità Nuova La Casa dei Sogni Onlus”.

Giovedì 28 aprile, l’appuntamento intitolato “Gestione e sostenibilità di in caffè Alzheimer”, è stato moderato dall’ing. Roberta OSTI.
Sono intervenuti: il dott. Stefano BOFFELLI su “Come si costruisce un progetto di caffè Alzheimer”; la dott.ssa Mariagiovanna B

ONASSO su “Una giornata tipo nel caffè Alzheimer”; la dott.ssa Federica LIMONGI dell’Istituto di Neuroscienze del CNR- sede di Padova su “L’importanza dei test di valutazione e come affrontarli; l’ing. Roberta OSTI su “Il ruolo del Coordinatore e dei volontari per la sostenibilità del caffè Alzheimer e la rendicontazione del progetto di rete; il dr. Francesco SINTONI su “Il volontariato nella riforma dell’assistenza sociale e sanitaria territoriale” e la dott.ssa Federica BOSCHI su “Le implicazioni sociali ed economiche della demenza nel futuro”.
A conclusione il test valutativo per ECM, con assegnazione di 9 crediti formativi ECM per Psicologi.

Altri articoli

Back to top button