ComunicatiIn evidenza

LE CRITICITA’ DELL’OSPEDALE DI SAN SEVERO GIUNGANO DIRETTAMENTA AL PRESIDENTE EMILIANO

"IL PD DI SAN SEVERO INTRAPRENDE INIZIATIVE CON GLI OPERATORI SANITARI"

PD DI SAN SEVERO : LE CRITICITA’ DEL PRESIDIO OSPEDALIERO “MASSELLI-MASCIA” GIUNGANO DIRETTAMENTA AL PRESIDENTE REGIONALE MICHELE EMILIANO

Dopo le tante iniziative intraprese negli anni scorsi, con Consigli comunali monotematici e i Comitati  Pro-Ospedale, in cui si sono adoperati tutti, dai medici agli  operatori sanitari a vario livello ai sindacati, nel 2016 il Presidio Ospedaliero “Masselli-Mascia” ha meritato sul campo la classificazione di struttura ospedaliera di 1° livello, grazie alla professionalità di tutti i lavoratori dei vari reparti, i quali con la loro dedizione e il loro impegno  hanno permesso di raggiungere gli standard di prestazione  sia quantitativi che  qualitativi  corrispondenti ai livelli di prestazioni previsto nel D.M.70/2015.

Soddisfazione che è durata solo poco tempo per la città di San Severo e, più in generale, per tutto l’Alto tavoliere, in quanto negli anni successivi si sono manifestate criticità nei vari reparti per la mancanza di personale medico, situazione che puntualmente è stata sottoposta all’attenzione del Direttore Generale Vito Piazzolla sia attraverso le istituzioni convocando Consigli comunali monotematici sia con iniziative sindacali e comitati spontanei. E in tutti questi incontri il Direttore rassicurava che si sarebbe impegnato affinché i reparti con criticità fossero in pianta organica completa.

Oggi con le dimissioni del primario Giovanni Mollica dal reparto di Ortopedia  del  Presidio Ospedaliero “Masselli-Mascia” di San Severo , la goccia ha fatto traboccare il vaso.

Sappiamo  benissimo le difficoltà di  reperire  medici e bandire concorsi, ma dopo tanti anni di impaziente attesa ci troviamo nelle condizioni  in cui interi reparti di importanza fondamentale  come Ortopedia, Chirurgia Generale,  Ginecologia, Pediatria, Pronto Soccorso (solo per citarne alcuni) oltre ad essere sottodimensionati di organico, sono a rischio chiusura per i medici pensionandi, per i medici che sono pronti a trasferirsi in altre realtà poiché considerano San Severo  una sede solo momentanea e per i medici che scelgono il servizio territoriale piuttosto che quello ospedaliero.

La forte carenza  di organico, oltre al disagio ai cittadini, provocherà una diminuzione di prestazioni e la difficoltà di mantenere  il numero e la qualità ai livelli stabiliti dal DM 70/2015, con la concreta possibilità che il P.O. “Masselli-Mascia” venga, in un prossimo futuro, declassato  dal 1° livello a Presidio Ospedaliero di Base, con la conseguenza di provocare forti danni alla salute  di oltre 200 mila utenti che fanno capo al bacino territoriale del P.O. ”Masselli-Mascia” di San Severo. Oltre al fatto che, essendo l’ospedale posizionato geograficamente ai confini della regione Molise e della regione Campania, molti utenti potrebbero migrare negli ospedali di queste due regioni  per essere curati, determinando  in tal modo un danno economico per la Regione Puglia.

Constatiamo che le azioni intraprese dall’Assessore alla sanità  Mariella Romano, portate avanti con impegno e incisività presso la Direzione Generale dell’ASL, per sollecitare l’attenzione sulla carenza del personale medico, hanno prodotto l’avviso pubblico urgente, per soli titoli, del 27 gennaio 2022, per incarichi a tempo determinato per Dirigenti medici per tutte le discipline (Radiologia, Ortopedia, Ginecologia, Chirurgia Generale,  Anestesia, Medicina interna, Psichiatria, Pneumologia,  Medicina Trasfusionale, Medicina e Chirurgia Accettazione Urgenza) con interventi  tardivi per l’emergenza presente da tempo nel nostro nosocomio.

Pertanto il Partito Democratico intraprenderà nei prossimi giorni iniziative, insieme agli operatori sanitari e alla cittadinanza, affinché la loro voce e le loro richieste  giungano fino al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Solleciteremo il DG  affinché ci siano da subito le condizioni per la riduzione dei tempi burocratici per espletare i concorsi e il passaggio dei medici da tempo determinato ad indeterminato, creando condizioni di continuità e stabilità per tutto il personale sanitario in modo  che  la nostra sede diventi un centro di interesse per tutti gli operatori sanitari.  Valuteremo anche la possibilità di convocare un consiglio monotematico con la garanzia della presenza del Presidente  dell’Assessore alla sanità della Regione Puglia.

 Il Segretario del PD di San Severo
Antonio Giuseppe Bubba

Altri articoli

Back to top button