Comunicati

L’EDITORIALE: ELEZIONI COMUNALI: UN FATTO STORICO! di DESIO CRISTALLI

Nei giorni scorsi è accaduto nella politica cittadina un “fatto storico” che potrebbe segnare in qualche modo il futuro della Città. Ventiquattro concittadini (firmatari, tra gli altri, l’ex Sindaco GIUSEPPANTONIO BELMONTE, LUIGI MONTORIO, ANTONIO BUBBA, DOMENICO PETRUCCELLI

 

e ANTONIO SCOCA) hanno indirizzato alla nostra “GAZZETTA” e all’attenzione di “TUTTE LE FORZE POLITICHE DI OPPOSIZIONE” un documento che “chiede e propone la definitiva candidatura dell’avv. FRANCESCO MIGLIO alla carica di primo cittadino”. A ciò si è pervenuto – come recita il documento – dopo che “negli ultimi mesi tutte le forze di opposizione hanno scelto la strada del tavolo unico per l’individuazione della persona da designare come candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative del 2014”. E’ chiarito anche nel documento – per mano secondo noi di estensori che conoscono e frequentano da tanto tempo i reconditi meandri e le cose politiche cittadine – che “l’accelerazione e le fughe in avanti compiute da altri, costringono ad avanzare la proposta di un candidato sindaco”.  E’ arrivata in pochi giorni, in parole povere, la risposta all’autocandidatura a primo cittadino del consigliere regionale DINO MARINO che, passando attraverso le ‘primarie’, vorrebbe arrivare alla sua candidatura unitaria del PD e magari del resto del Centrosinistra alla prima poltrona di Palazzo Celestini. La candidatura di MIGLIO, invece, non passerà attraverso quelle ‘primarie’ perché è già annunciata come “DEFINITIVA”. Questo sconvolge il cammino del Centrosinistra che, peraltro, aveva già registrato una prima candidatura (in verità piuttosto contestata negli ambienti di Centrosinistra) di LUIGI PRESUTTO. Ora che succede? MARINO farà svolgere ugualmente le ‘primarie’ del PD nostrano? A che serviranno? Vi parteciperanno solo brandelli del PD così smembrato? Il Centrosinistra, è ormai assodato, sembra orientato ad appoggiare in forze FRANCESCO MIGLIO, ovviamente con un simbolo diverso dal PD, quindi con una grande LISTA CIVICA che trascinerà da quel che ci risulta gli altri simboli del Centrosinistra locale per battere il Centrodestra. E se MIGLIO o MARINO dovessero arrivare ad un ballottaggio contro il Centrodestra si ‘apparenteranno’ tra loro con questi chiari di luna? E, a proposito di apparentamenti, l’ADC che è uscita dalla maggioranza (o, se si preferisce, ‘licenziata’ dal Sindaco SAVINO) potrebbe andare alle prossime elezioni comunali con un candidato sindaco del Centrosinistra? Va fatto notare però che MIGLIO ha già posto uno sbarramento ad ipotesi del genere che sarebbero rifiutate mentre MARINO su questo non si è mai pronunciato in modo chiaro. E potrebbe tutta questa ruggine del Centrosinistra risultare un favore al Centrodestra per la vittoria finale? Che strategia attuerà ora MARINO per non guidare solo un brandello svuotato di Centrosinistra (con eventuale ADC al seguito)? E al Centrodestra basterà ricandidare GIANFRANCO SAVINO per vincere o si frantumerà, visti certi mal di pancia e certe aspirazioni non troppo nascoste di altri…, creando a sua volta in campo uno scenario pirotecnico per la conquista del Palazzo di Città? E’ già storia per noi, infine, anche se l’ufficializzazione arriverà in queste ore, che tutti i simboli importanti del Centrosinistra hanno già scelto FRANCESCO MIGLIO (salvo la parte del PD che andrà con MARINO ed eventuali dissidenti dagli altri simboli di Centrosinistra che sceglieranno l’attuale consigliere regionale). Inizia ora, in pratica, un film ‘kolossal’ alla sanseverese che non vorremmo si trasformasse per la Città, nei prossimi mesi, in un film…horror! Quel che è certo è che ne vedremo delle belle, forse come mai prima nella storia politica di San Severo.

Altri articoli

Back to top button