ComunicatiIn evidenza

Lega: “Medici in prestito è grave offesa alla città di San Severo. Subito audizione, Miglio si dimetta”* 

“Il sindaco Miglio, piuttosto che plaudire, rassegni le proprie dimissioni”

Come una città di circa 50mila abitanti, con un ospedale già mortificato nelle sue potenzialità dalla gestione regionale di centrosinistra, possa, con l’avallo dell’amministrazione Miglio, ridursi a ricevere medici “in prestito” da Casa Sollievo della Sofferenza è già di per sé fatto gravissimo. Tentare di far passare questa “pezza” come un grande risultato è, poi, effetto speciale da miglior film horror di Dario Argento. Purtroppo, però, per i sanseveresi e chi frequenta il nosocomio ‘Masselli Mascia’ non è un film, bensì l’epilogo drammatico dell’incapacità politica e gestionale di Emiliano & co., a cui si aggiunge lo scarso rispetto che i rappresentanti istituzionali cittadini hanno del loro stesso territorio. Riteniamo che il “prestito dei medici”, tra l’altro fuori dagli orari di servizio, costituisca non solo notizia di cui andare per niente fieri, ma il sintomo di un grave disservizio ai danni dell’utenza dell’ospedale a cui occorre porre rimedio subito. È per questo che chiederemo audizione urgente al governo regionale per avere tutti i chiarimenti del caso e tentare di trovare soluzioni che non mortifichino la dignità di professionisti e di un territorio intero.  Nel frattempo, il sindaco Miglio, piuttosto che plaudire, rassegni le proprie dimissioni visto che è chiaro che non è in grado di tutelare la sua comunità, che subisce oggi l’ennesimo schiaffo”.
Joseph Splendido, Consigliere regionale Lega Puglia
Cusmai Daniele, segretario provinciale Lega Foggia

Altri articoli

Back to top button