ComunicatiPrima pagina

Lesina: “E’ IMMORALE REALIZZARE UN BILANCIO ATTIVO, IN APPARENZA, SULLE SPALLE DEI CITTADINI.

Nel comune di Lesina ci sono terreni agricoli inseriti nel Piano Regolatore Generale adottato che risultano edificabili ma che in realtà non lo sono perché il Piano Particolareggiato non è stato mai trasmesso alla Regione Puglia ne tantomeno redatto essendo l’intera area interessata dal dissesto idrogeologico nell’anno 2005.
Di fatto ci troviamo di fronte a terreni inedificabili sui quali non vi è nemmeno la potenzialità edificatoria.
Il comune di Lesina, però, ai fini dell’accertamento IMU considera tali terreni edificabili assegnandoli valori estremamente incongrui fino a svariati milioni di euro.
La Commissione Tributaria Provinciale di Foggia si è già espressa su un ricorso avente ad oggetto un avviso di accertamento IMU, su di un terreno ricadente in una zona edificabile del PRG del Comune di Lesina, sottoposta a vincolo PAI ed avente altre caratteristiche che rendono nulla la potenzialità edificatoria, accogliendo le motivazioni del contribuente con la sentenza n. 991/2018. Tale sentenza riconosce ai terreni con le caratteristiche su esposte, un valore comparabile a quello agricolo.
Il proprietario di questo terreno, nonostante la sentenza del 2018, ha ricevuto in questi giorni un nuovo avviso di accertamento IMU per l’anno 2014 che considera il terreno edificabile.
E’ evidente che gli amministratori sanno che gli accertamenti dell’IMU non porteranno nuovi soldi alle casse del comune ma ciò che a loro importa è far quadrare i conti ed il bilancio perchè le somme richieste ai contribuenti-cittadini, contribuiranno a comporre l’attivo del bilancio. Tutto ciò sulle spalle dei contribuenti costretti a spendere i soldi in ricorsi presso la Commissione Tributaria.
Penalizzare cittadini per avere un apparente bilancio attivo è ingiusto ed immorale e sicuramente non è ben amministrare.
LA CONSIGLIERA COMUNALE
Dott.ssa Giovanditti Rosa Maria

Altri articoli

Back to top button