In evidenza

LETTERA ALLA GAZZETTA : Delusione di un giovane Scout

Riceviamo e pubblichiamo:

“Siamo nel XXI secolo e ancora si sente di gente che forte del proprio ruolo si permette il lusso di trattare i ragazzi come pezza da piedi. Se poi si tratta di ragazzi

 

giovani, pieni di entusiasmo e volenterosi nel voler aiutare il prossimo, ad essere trattati male allora non si è capito proprio nulla della vita. Lo Scoutismo è fonte di educazione, gioia, armonia per se stessi ma soprattutto per gli altri “Fratelli e Sorelle di ogni altra Guida e Scout”, il voler trasmettere ai piccini “Lupetti e Coccinelle” le nozioni basilari della vita. Quanti di noi hanno frequentato gli Scout, si sono divertiti, e quanti hanno incontrato quello che ora è il marito o la moglie anche loro Scout, e quanti vogliono tramandare questa bellissima esperienza spingendo i propri figli a frequentare questi meravigliosi Gruppi? Però, oggi rifiutare un ragazzo al Campo Scout solo perché non presente dal primo giorno a causa degli esami di maturità che l’hanno coinvolto in pieno sia prima che dopo, mi sembra un po’ eccessivo, di cosa si ha paura? O meglio, sulla base di cosa si rifiuta l’aiuto di un diciannovenne che di esperienza, nel suo piccolo ne ha da vendere considerato di essere stato prima Lupetto poi Scout per poi approdare nel Noviziato. E soprattutto chi sei tu, per decidere questo? E sulla base di cosa?

Io non posso giudicare, non voglio giudicare ma so solo che di questi tempi allontanare da un gruppo un ragazzo, rispettoso  e con tanta voglia di fare non mi sembra per niente giusto, considerato anche la mancanza di motivazioni. A riguardo mi piace citare uno dei tanti pensieri scritti da Baden Powell, reclutatore di ragazzi per divulgare la pace tra gli uomini e tra le Nazioni.

“La vita è troppo corta per perdere tempo a litigare. Ben presto ci renderemo conto che essa scorre molto più liscia e serena se noi “offriamo l’altra guancia”.

Questa serenità è solo parte della ricompensa che ci aspetta, perché se siamo capi ci renderemo conto che il nostro esempio è seguito dai ragazzi, e che se noi facciamo prova di auto disciplina e altruismo essi ci seguono.”

Baden Powell


I.S.

Altri articoli

Back to top button