ComunicatiIn evidenza

LETTERA APERTA AL SINDACO FRANCESCO MIGLIO …CHE SPERIAMO CI DIA FINALMENTE DELLE SPIEGAZIONI

Caro Signor FRANCESCO MIGLIO, che sulla carta è il sindaco della nostra città, ma tutto sta facendo tranne che il sindaco… Faccio due piccole premesse; la prima e ke mi arrogo il diritto a darti del tu, ovviamente con il dovuto rispetto, perchè mi auguro che questa lettera/sfogo arrivi a te…l’altra è che non ho nessuna appartenenza partitica/politica e ancor di più non sopporto la politica palazzinara. Bene, ho 49 anni e vivo nella nostra città tendenzialmente da sempre, tranne in alcuni periodi passati all’estero o in altre città italiane. Appunto estero, ogni qualvolta arrivavo mi chiedevano…where are you from?…ed io orgogliosamente quasi con la mano al cuore rispondevo…SAN SEVERO e puntualmente mi sentivodire…where?…what? …ed io ancora orgogliosamente rispondevo SAN SEVERO!! Ovviamente in quegli anni le cose funzionavano meglio su tutto il territorio nazionale, anni ’90-2000, e credimi nonostante varie proposte lavorative allettanti, rifiutavo in modo categorico perchè dovevo rientrare nella mia SAN SEVERO! Oggi oltre a mordermi gli alluci dei piedi, mi VERGOGNO, di appartenere a questa città, perchè, nel caso non te ne fossi accorto, SAN SEVERO è allo sbaraglio, è alla guerriglia urbana, è al tutti contro tutti, senza alcun rispetto civico nei confronti del prossimo e di tutto quello ke ci circonda….zero assoluto! Vorremmo vedere una città più pulita, vorremmo vedere meno buche possibili, vorremmo vedere più verde, non vorremmo vedere sti maxi scooter allo stato brado….tipo mucca podolica…con 3, 4 o addirittura tutta la famiglia montare questi aggeggi ovviamente senza caschi, vorremmo ke le forze dell’ordine facessero il loro lavoro senza girare la testa dall’altra parte, vorremmo riavere la stazione senza dover partire da Foggia o non so da dove….siamo circa 60.000.000 caro Francesco e senza della quale ci sentiamo tagliati fuori dal giro, vogliamo si pagare la TASI al massimo delle tariffe nazionali, nonostante tutto abbiamo la raccolta differenziata che ha raggiunto l’80% della città, ma che continua ad essere sporca. Ma la domanda mi sorge spontanea: tutto sto parapiglia in cui ci si trova, compreso il dissesto economico delle casse comunali, quando ti sei candidato o prima non lo conoscevi?….e se è si perchè ti sei candidato, perchè pensavi che arrivavi tu e la tua troupe con la bacchetta magica di mago magù avreste messo tutto in ordine?….O perchè, come tutti i tuoi predecessori l’obiettivo era di entrare nella stanza dei bottoni con i fidatissimi e poi…saluti e baci a tutti?….Mi rivolgo a coloro che in buona fede hanno votato questi personaggi, ma non vi sentite un pò incazzati e perchè no anche presi per i fondelli?….quando cavolo dobbiamo fare qualcosa?…e a coloro che votano per i propri interessi perchè l’Amministrazione di turno vi ringrazia ricambiando con favori personalizzati, non vi siete rotti le scatole anche voi a vivere in questo strazio? Vabbè concludo altrimenti arriverremmo a Natale ancora a scrivere. Vorremmo che almeno una parte delle cose che non vanno funzionassero in modo decente e se non siete capaci o all’altezza di gestire l’azienda amministrativa fateci la cortesia di dare spazio a gente capace, e c’è ne di questa gente, affinchè la nostra cara e amata città riprenda uno splendore e decoro come in passato è stato! Mi auguro che questo sfogo giunga a te, invitandoti ad un confronto in ogni dove, perchè da Sindaco sei obbligato a darci delle spiegazioni. Tanto dovevo.
RAFFAELE CARNEVALE

Altri articoli

Back to top button