In evidenza

SAN SEVERO: LETTERA ALLA REDAZIONE

Riceviamo e pubblichiamo

“Gentile Redazione, sono una mamma di 3 figli di Pescara che si trova,suo malgrado,a vivere nella vs citta’(?).

Gia’ sconcertata da quanto posso personalmente constatare accade ogni giorno fra le vs strade(pupu’ di animali abbandonate con no chalanche  da indifferenti proprietari per le strade,sporcizia,pattume,randagismo,volgarita’ e chi piu’ ne ha piu’ ne metta), ho urgenza di denunciare la situazione in cui versa l’unico luogo ricreativo e di ritrovo che hanno  a disposizione i bambini che vivono in questa citta’(?):la villa comunale.Dopo la ristrutturazione  e successiba inaugurazione avvenuta non piu’ in la’di un paio d’anni fa,tutte noi mamme”normali”

 

 

Speravamo nella sensibilita’ e nel comune senso civico che spingesse chiunque ne fruisca a preservare l’unico posto dedicato (come recita lo striscione all’ingresso dell’area giochi) dalla citta’ di San Severo ai suoi bambini…vana illusione!!! Ad oggi il luogo versa in condizioni di estremo degrado sociale, con l’area giochi esposta all’abuso di giovani vandali annoiati che altro non hanno da fare se non distruggere le suppellettili davanti agli occhi per lo piu’ omertosi di genitori indifferenti a cui manca addirittura il coraggio di affrontare coloro che potrebbero avere l’eta’ dei loro figli perche tanto”che Ci possiamo fare?”.

 

Io stessa mi sono trovata piu’ volte ad assistere a scene in cui pseudo-ragazzini chidevano addirittura ai bimbi di poter usare loro i giochi, nonchè episodi di “comune” maleducazione in cui se un genitore interveniva in difesa dei piccoli subiva ogni sorta di turpiloquio.

Addirittura una mamma rom che con i suoi allegri 100 kg abbondanti (non sto scherzando) si dondolava su una delle altalene mentre giocava con la figlia,cani randagi acquattati nei pressi dei giochi con certo timore da parte di quei bimbi che magari sono spaventati dalla loro  presenza.

Fino all’estate scorsa si era provveduto a fornire la villa di personale di vigilanza preposto ad arginare, per quanto possibile,certi fenomeni.

Ora i tagli disposti dalla vs amministrazione si sono abbattuti anche in questo ambito.

Che dire?

Se chi amministra non è in grado di comprendere  che  formare futuri cittadini migliori servira’ a migliorare la stessa citta’ e che questo compito spetta non solo alle famiglie ma anche a chi deve fornire esempi migliori dal punto di vista sociale non bisogna lamentarsi della nomea non proprio lusinghiera di cui San Severo gode anche al di fuori dei confini cittadini.

Forse al vs  sindaco gioverebbe una seconda visita da parte di Striscia la notizia, cosi’ tra un balbettio e una frase sconnessa i nostri bimbi potrebbero ottenere la promessa di tornare ad avere un luogo loro.

Personalmente non escludo la possibilita’ di richiedere un altro intervento da parte di Fabio e Mingo.

Del resto ognuno ha cio’ che merita e Savino merita una San Severo preoccupata solo delle batterie della festa patronale anziche’ rendersi conto di quanto sia diventata un posto brutto da vivere per grandi e soprattutto piccini…

Cordiali saluti”

Sig.ra Simonetti

Altri articoli

Back to top button