Comunicati

L’ex assessore Raffaele Bentivoglio, le manda a dire al sindaco: “E fu così che l’Amministrazione Miglio diminuì le tasse”

Iniziano ad arrivare ai contribuenti sanseveresi, le lettere con la TARI da pagare. Sulla questione, Raffaele Bentivoglio, già assessore (tre volte) ai Servizi Sociali, le manda a dire al sindaco, Francesco Miglio e all’assessore Ondina Inglese: “Con un senso di stupore misto a frustrazione apprendiamo che l’attuale Amministrazione comunale, non doma di aver lasciato la città allo sbaraglio, decide di mettere ancor di più le mani nelle tasche dei cittadini. Da qualche giorno, infatti, stanno arrivando nelle case dei sanseveresi le cartelle di pagamento relative alla Tassa sui rifiuti, che quest’anno contengono una novità tutt’altro che piacevole. Bentivoglio entra nel dettaglio: “Difatti, se fino all’anno scorso le persone che dimoravano da sole presso l’abitazione principale, usufruivano di una riduzione del 30% sul totale da pagare, da quest’anno tale agevolazione è stata soppressa. A questo si aggiunga che anche le cosiddette ‘nuove riduzioni’, per disabili e nuove imprese, lasciano il tempo che trovano. Bisogna essere esperti e super informati, o avere il giusto ‘suggeritore’, per poter ottemperare nei ristrettimi termini agli adempimenti previsti da un nuovo regolamento che, ormai, tende ad escludere, più che ad includere i bisognosi e gli aventi diritto”. Le conclusioni di Raffaele Bentivoglio: “Non ci resta che stendere un velo pietoso sull’ennesimo pasticcio compiuto ai danni dei sanseveresi, da chi in campagna elettorale aveva promesso, come primo punto del suo programma di mandato, quello dell’abbassamento delle tasse e l’equità fiscale!” Al di là di ciò, sarebbero ancora tanti coloro che non pagano la tassa. Un altro punto del programma elettorale, era quello della lotta all’evasione fiscale. Non è meglio che pagano tutti e tutti pagano di meno?
Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button