ComunicatiPrima pagina

L’I.C. “PALMIERI-SAN GIOVANNI BOSCO” IN PRIMA LINEA CONTRO IL BULLISMO E IL CYBERBULLISMO

Gli alunni della scuola di viale 2 giugno hanno incontrato la sen. Elena Ferrara, promotrice della Legge 71/2017.

L’Istituto Comprensivo “Palmieri-San Giovanni Bosco” guidato dal Dirigente Scolastico, dott.ssa Valentina Ciliberti, ha iniziato l’anno scolastico 2021/2022, con due belle e interessanti iniziative che rientrano nella programmazione annuale del progetto del PTOF “Il bullo balla da solo” per il contrasto e la prevenzione al bullismo e al cyberbullismo.

La prima iniziativa dal titolo “difendere non è offendere” ha riguardato le classi prime della secondaria di I grado, gli alunni hanno incontrato alcuni coach che hanno spiegato e dimostrato come si può imparare l’autodifesa al bullismo. I ragazzi sono stati molto contenti della presentazione ed hanno partecipato all’attività con grande entusiasmo ringraziando i coach e per quello che hanno imparato.

Il secondo interessante appuntamento ha visto protagonista la senatrice Elena Ferrara, promotrice della legge 71/2017, la quale ha tenuto una videoconferenza con gli alunni delle classi terze della secondaria di I grado. La senatrice ha presentato e illustrato, tramite slide,i punti principali e innovativi della legge e il suo iter legislativo durato sei anni. Ha raccontato che questa legge è nata anche grazie alla scelta di evitare la tragedia accaduta a Carolina Picchio, sua allieva alle medie, morta suicida per essere stata vittima del cyberbullismoda parte dei suoi compagni di scuola. Dopo la presentazione della legge la senatrice ha aperto un dialogo con gli alunni, rispondendo alle loro incalzanti domande con grande disponibilità e chiarezza. La senatrice Ferrara ha ringraziato la nostra scuola per l’accoglienza dimostratele e per aver avviato un progetto così impegnativo e complesso con entusiasmo e dedizione. Il nostro motto è: “noi ci crediamo!”.

L’intero Istituto Comprensivo “Palmieri-San Giovanni Bosco”, nei suoi tre gradi d’istruzione(dall’infanzia alle medie), è coinvolto nel progetto contro il bullismo con i docenti della scuola e alunni dai più piccoli ai più grandi.

Il progetto, operativo già dal 2016, è stato precursore della legge 71/2017 in quanto ha preso avvio dalle linee guida e dagli orientamenti programmatici della legge stessa.

Dalla sua nascita ad oggi le referenti del bullismo, figure obbligatorie nella scuola come previsto dalla legge, hanno revisionato e aggiornato annualmente il progetto seguendo le proposte innovative e i corsi di formazione delle due piattaforme di riferimento del Ministero dell’Istruzione“Elisa”e “Generazioni connesse”.

Molte sono state le attività di questi anni: incontri formativi con la polizia postale, con esperti del fenomeno, video, film, cortometraggi, piccole rappresentazioni,progetti di peereducation; la stesura nell’anno scolastico 2020/21 del documento di epolicy e riconoscimento con l’attestato di scuola virtuosa e poi la partnership con il Manifesto delle parole o_stili per un linguaggio gentile in rete e non solo.

Importantissima risorsa del progetto è lo sportello d’ascolto con la psicologa, dott.ssa Giulia Martin, che viene a scuola settimanalmente, su richiesta dei docenti o degli alunni stessi, riceve studenti dell’istituto oppure genitori,intervenendo professionalmente nelle problematiche del fenomeno, oppure organizza nelle classi attività di prevenzione al bullismo.Alla manifestazione hanno preso parte la dott.ssa Maria Terlizzi, referente UST di Foggia per il bullismo e l’avv. Irene de Angelis, Presidente del Consiglio d’Istituto dell’I.C. “Palmieri-San Giovanni Bosco”. Un plauso va alle referenti del progetto sul bullismo e cyberbullismo che la scuola di viale due giugno porta avanti da tempo con energia, sprint e dedizione, le prof.sse Emiliana Marchitto e Teresa Cartanese.

Mario Bocola

Altri articoli

Back to top button