ComunicatiIn evidenza

L’IMPORTANZA DI UN AUTOREVOLE ADDETTO STAMPA ANCHE PER LA NOSTRA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

di ENZO VERRENGIA, SCRITTORE-GIORNALISTA  CULTURALE DE ‘LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO’

La comunicazione è l’essenza della realtà contemporanea. Fatti, persone e ambienti esistono SOLO quando vengono diffusi il più ampiamente possibile. Per questo ogni ente pubblico e privato, ogni azienda, ogni gruppo organizzato attribuisce la massima importanza al modo in cui si espone nel circuito delle notizie. Specialmente se dalla reazione suscitata dipende il successo di un’idea, di un prodotto, di un’azione politica.

I Comuni e gli altri CENTRI AMMINISTRATIVI dello Stato si dotarono a suo tempo degli URP, Uffici Relazioni con il Pubblico. Ma si trattava più che altro di strutture utili a supportare il corretto utilizzo e funzionamento delle procedure burocratiche, quali l’indirizzo dello sportello giusto cui rivolgersi, la documentazione necessaria, l’iter delle pratiche. Nel caso delle AMMINISTRAZIONI LOCALI, invece, occorre coordinare la divulgazione delle complesse, articolate e non di rado controverse azioni concrete d’intervento sul territorio, con le ricadute di cui risente la comunità interessata. Di qui la figura dell’ADDETTO STAMPA. Quest’ultimo deve caratterizzarsi innanzi tutto per la terzietà, l’equidistanza, l’AUTOREVOLEZZA. Il suo compito principale è quello di mediare fra governanti e cittadini, senza propendere per nessuna delle due parti, non di rado contrapposte. La classe politica necessita di una FIGURA PROFESSIONALE capace di “tradurre” i linguaggi e gli effetti delle scelte normative a beneficio dei profani. I quali, a loro volta, trovano nell’addetto stampa un interlocutore diretto, cui poter accedere senza i filtri comportati dall’avvicinare chi occupa una carica importante. Ciò implica la riconosciuta qualità della persona che assolve a tale compito. L’addetto stampa ha già di suo uno status e un curriculum che la gente apprezza e valuta molto positivamente in termini di fiducia, spessore e attendibilità.

Non serve un “VELINARO”. Al contrario, l’addetto stampa evidenzia con sincerità il materiale amministrativo da comunicare. Di qui un criterio di selezione basato su una competenza allargata, o comunque versatile. Un’amministrazione locale si occupa di industria, terziario, agricoltura, legalità e tutto quanto compone il quadro della zona di riferimento. Perciò l’addetto stampa deve conoscere il vero significato delle parole che trasmette.

Bisogna sottolineare, infatti, che molto spesso i GOVERNATI non comprendono bene gli atti dei GOVERNANTI o, peggio, li fraintendono. Così accade che certe maggioranze cadano in disgrazia solo perché NON HANNO CURATO LA COMUNICAZIONE.

Se ne tenga conto adesso che a San Severo verrà indetto il CONCORSO per occupare il posto di ADDETTO STAMPA, vacante da tre anni.

 

4349_1123987189236_1577387_n

Altri articoli

Back to top button