Comunicati

L’INPS TAGLIA GLI UFFICI TERRITORIALI…S. SEVERO NO

Popolazione residente più di 60.00 abitanti, personale assegnato oltre 10 unità lavorative, e tasso d’ipercopertura (rapporto utenti e popolazione inferiore al 60%): sono i tre parametri che giustificano la presenza di un’agenziaINPS sul territorio. Bastano due dei tre parametri perchè un’agenzia non venga soppressa. Viceversa la difformità di due parametri di un’agenzia già funzionante fa scattare la sua chiusura. Lo spiega la Circolare INPS n. 96/2018 che illustra il nuovo regolamento sul decentramento territoriale, aggiornato nei parametri rispetto alla determina n. 333/2011, presagendo un ridimensionamento anche a motivo del massiccio ricorso alla telematica per numerosi servizi. Con i vecchi parametri, per esempio, il minimo di popolazione residente era di 28.000 abitanti; ora è salito a “più di 60.000”. La Circolare chiede ai direttori regionali e di coordinamento metropolitano di presentare, entro il prossimo 15 OTTOBRE, una relazione sulle agenzie che non soddisfano almeno due dei parametri e che vanno chiuse o trasformate in Punti INPS. Ricordiamo che all’Agenzia INPS di SAN SEVERO fanno capo ben VENTI COMUNI: cioè SAN SEVERO, Apricena, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Chieuti, Lesina, Poggio Imperiale, San Nicandro Garganico, San Paolo di Civitate, Serracapriola, Torremaggiore, Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Peschici, Rodi Garganico, Vico del Gargano e Vieste. Tutto ciò dice che per l’AGENZIA DI SAN SEVERO non dovrebbe essercialcun pericolo di chiusura o di trasformazioni in Punto INPS nel prossimo futuro. Non è però mai male, da parte della nostra Amministrazione Comunale, tenere sempre gli occhi bene aperti…!

  1. CRIS.

Altri articoli

Back to top button