Comunicati

L’ITALIA IN CRISI CHE SOGNA ANCORA

 

Debutto da regista per l’attore Claudio Amendola che nell’ambito del 31°Torino Film Festival ha presentato “La mossa del pinguino”. La storia di Bruno, 30enne romano con sposato con un figlio che nonostante lavori precari, uno sfratto imminente

 

e tanti fallimenti, non smette di sognare, tanto da convincere il suo amico e conoscente in un’ennesima quanto coraggiosa idea, dopo aver scoperto il curling, sport invernale poco conosciuto. Il lungometraggio fotografa molti degli aspetti di vita di gente comune, di giovani sempre più fragili e precari, ma non disposti a rinunciare a seguire una direzione, una meta, anche se verso una chimera, quella delle Olimpiadi invernali Torino 2006. Il film infatti comincia con un flash back che conduce il protagonista (Edoardo Leo)a ripercorrere la sua storia e quella dei suoi sogni. Uno spaccato sull’Italia che fatica a tirare avanti, nella inconfondibile romanità di Ricky Memphis e di Antonello Fassari con il tocco di classe del grande Ennio Fantastichini. In anteprima nazionale l’abbiamo visto per voi in mezzo ad un folto pubblico e lo stesso cast, il film sarà in tutte le sale cinematografiche a partire da febbraio 2014. Lo stesso Amendola ha detto di aver subito intuito aspetti e spunti che questa commedia poteva offrire, molto attuali e soprattutto utili a toccare corde più amare. L’intento, spiega l’attore, quello di coinvolgere lo spettatore, quasi in una sorta d’immedesimazione, tra vita reale, sogni, passioni, difficoltà e problemi di tutti i giorni. Oltre a raccontare quattro diverse storie di uomini che poi si riscopriranno in diverse sfaccettature. Alla presentazione moderata dal direttore del festival Paolo Virzì (regista), ha partecipato tutto il cast e la compagna di Amendola, l’attrice Francesca Neri e l’attrice Micaela Ramazzotti, compagna di Virzì.


ELISABETTA LEONE

Altri articoli

Back to top button